ALIMENTAZIONE GENERALITA' FONDAMENTALI E MONOGRAFIE APPROFONDITE
->Home Page Anagen.net ->Salute generale ->La salute dell'apparato digerente e dell'intestino
L'alimentazione L'importanza dell'integrazione Le diciture speciali sugli alimenti Erbe, piante, fitoterapia
Generalità sulle vitamine Generalità sui minerali L'acqua Le GDA

La nostra alimentazione è corretta?

Possiamo servirci dell’alimentazione a nostro favore. Per farlo non bisogna mangiare di più ma meglio!

Ogni giorno si dovrebbe mangiare un pò di frutta o verdura fresche crude.

Provate ad esempio per 10 giorni ad alimentarvi al mattino solo con frutta fresca.

La frutta andrebbe sempre consumata a stomaco vuoto.

Man Plus integratore per la salute maschile

Nelle insalate aggiungere un pò di cipolla o aglio, ricchi di principi solforati.

Utili anche basilico, erba cipollina, dragoncello, prezzemolo.

Una dieta inappropriata o stati carenziali, possono provocare caduta dei capelli e aggravare, anche in modo definitivo, una calvizie.

E' assolutamente essenziale che non vi siano carenze alimentari o la calvizie può facilmente aggravarsi.

Leggere anche i trattamenti del redattore.

Vedi anche Top 5 supplementi, Fitoterapia, Radicali liberi.

Una dieta senza proteine dopo soli 10 giorni riduce il diametro del bulbo dei capelli, e dopo pochi giorni si riduce il pigmento e vi è atrofia.

Se la carenza è cronica, gli effetti sono ancora più gravi.

Ottime risorse di proteine sono le uova.

A livello di aminoacidi, molto importante è la cistina, indispensabile per la cheratinizzazione.

Vedere anche esami clinici e di laboratorio nel paziente con caduta dei capelli.

Il Dott. Colgan afferma che "occorrono tre mesi per il completo ricambio delle cellule del sangue, sei mesi per molte cellule dei muscoli e degli organi, circa un anno per quelle della matrice delle ossa e dei denti; bisogna aspettare che i nutrienti entrano a far parte della struttura corporea per sentirne i veri benefici."

 

GENERALITA' SULLE VITAMINE

Alcune Vitamine dette idrosolubili (complesso B e C) aiutano gli enzimi a funzionare meglio, consentendo alle reazioni chimiche da cui dipende la nostra vita di avvenire senza intoppi.

Altre vitamine dette liposolubili (A,E,D,K) esercitano invece un'azione più articolata e varia (mantenimento del benessere della pelle, difesa dai radicali liberi, protezione delle ossa, prevenzione delle emorragie).

Rispetto alle idrosolubili le vitamine liposolubili presentano un metabolismo più lento e si accumulano nei tessuti e, se in eccesso, danno più facilmente luogo a fenomeni di ipervitaminosi.

Caratteristiche fondamentali a tutte le vitamine sono : una struttura chimica relativamente semplice (ad eccezione della vitamina B12); la capacità di agire in dosi minime; l'essenzialità in senso biologico (la necessità di assunzione con la dieta); la specificità di azione.

Funzioni peculiari di alcuni gruppi di vitamine sono :

la regolazione della crescita (A, D, gruppo B, C)
l'azione trofica su strutture nervose (B1, B6, B12, PP)
l'aumento della resistenza alle infezioni (A, E, B6, C)
la prevenzione e il trattamento di anemie (E, acido folico, B6, B12, C)
la difesa delle cellule dai meccanismi lesivi dei radicali liberi (E, C, gruppo B)
la prevenzione di alcuni tumori (A, E, C)
la protezione della pelle e di alcune mucose (A, B2, B6, acido folico, PP)
la prevenzione delle malattie cardiovascolari (acido folico, B12)

Il nostro organismo anche quando è in perfette condizioni di salute e la sua flora batterica intestinale funziona bene, non è in grado di produrre tutte le vitamine nelle quantità richieste per il suo fabbisogno quotidiano, per cui è costretto ad assumerle attraverso l'alimentazione.

 

GENERALITA' SUI MINERALI

Con il termine Minerali si indicano invece quelle sostanze inorganiche la cui importanza terapeutica per la salute dell'uomo è stata riconosciuta solo recentemente.

Esistono più di cento minerali e di questi almeno cinquanta sono di importanza vitale per l'organismo, così come le vitamine.

I minerali sono presenti in sangue, tessuti, organi e liquidi corporei.

Questi elementi agiscono come "architravi" per migliaia di enzimi e di composti chimici.

I minerali si suddividono in macroelementi (minerali maggiori) (calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio, zolfo e cloro) e in microelementi (minerali minori) o oligoelementi (ferro, rame, fluoro, zinco, manganese, cromo, cobalto, iodio, selenio, bromo, molibdeno, alluminio, silicio, germanio, vanadio, litio).

I micro-macroelementi come calcio, magnesio, fosforo, zinco, ferro, selenio etc. hanno funzione plastica o catalitica o fungono da acceleratori per numerosi processi metabolici.

Pur rappresentando solo il 4% del peso corporeo, i minerali rivestono un'importanza enorme per il corretto funzionamento dell'organismo.

Le funzioni dei minerali sono inoltre spesso correlate a quelle delle vitamine.

Per esempio alcune vitamine del complesso B sono assorbite solo se in combinazione con il fosforo; la vitamina C favorisce l'assorbimento del ferro; la vitamina D permette l'assorbimento del calcio; lo zinco aiuta la liberazione della vitamina A nel fegato; alcuni minerali fanno addirittura parte delle vitamine : la vitamina B1 contiene zolfo e la vitamina B12 cobalto.

Contrariamente a quel che si potrebbe pensare, carenze vitaminiche, di minerali e di altri nutrienti si possono oggi riscontrare non solo nelle popolazioni dei Paesi in via di sviluppo ma anche in quelle dei Paesi industrializzati.

Le cause di questo fenomeno, apparentemente un paradosso, possono essere numerose : qualità degli alimenti ingeriti; perdite significative dei nutrienti dovute a cottura degli alimenti; perdite significative dei nutrienti dovute a manipolazioni tecnologiche degli alimenti; alimentazione troppo tematica e monotona; diete dimagranti sconsiderate e squilibrate; disturbi di malassorbimento e delle funzioni digestive; intolleranze ed allergie alimentari; aumentato fabbisogno per crescita, gravidanza, lavori particolari, sport o per stati patologici come infezioni, alcolismo, tumori o per assunzione di particolari farmaci, etc. ;

L'insieme di queste cause può rendere quanto mai necessaria la necessità di ricorrere ad integratori per garantire un apporto di vitamine, minerali ed altri nutrienti necessario al nostro fabbisogno.

 

LE GDA

Le GDA (Guideline Daily Amounts) sono le Quantità Giornaliere Indicative di energia e nutrienti adeguati ad una alimentazione equilibrata (energia, grassi totali, grassi saturi, carboidrati totali, zuccheri totali, proteine, fibre alimentari, sodio).

Con questo si consente di valutare, nell’arco della giornata il contributo energetico e di specifici nutrienti presenti nella quantità di alimento consumato.

Nelle confezioni si evidenzia molto bene la % delle quantità giornaliere indicative presenti per porzione dei nutrienti.

Siccome i fabbisogni indicativi variano in funzione dell'età, del sesso, del peso e dell'attività fisica le GDA vogliono essere una guida.

Sono quantità giornaliere indicative sulla base di una dieta da 2000 kcal.

Utilizzando le informazioni nutrizionali e le GDA su tutti i prodotti possiamo confrontare i prodotti al momento dell'acquisto e prestare attenzione alla nostra alimentazione.

Sul fronte delle confezioni l'icona dell'energia esprime le kcal per porzione e la percentuale della quantità indicativa giornaliera per l'energia.

Oltre all'icona dell'energia si possono trovare anche l'icona degli zuccheri, grassi, grassi saturi e sodio.

Calorie
Le calorie misurano la quantità di energia che si utilizza durante il giorno: l'energia necessaria non solo per la nostra attività fisica, ma per qualsiasi cosa facciamo, anche dormire e respirare. Bisogna essere sicuri che l'energia che si spende sia bilanciata dall'energia che si assume.

Ovviamente più si è attivi più il bisogno di calorie aumenta e viceversa.

Il valore di riferimento delle GDA per l'energia è 2000 kcal.

Zuccheri 
Gli zuccheri forniscono al corpo energia. Si utilizzano per esempio in aggiunta nel caffè, nelle torte oppure provengono naturalmente dalla frutta o dal latte.

L'importante è non superare la quantità giornaliera indicativa.

Il valore di riferimento delle GDA per gli zuccheri è 90g.

Grassi
Vediamo solitamente due differenti tipi di grassi sulle etichette delle confezioni.

I grassi saturi che provengono da fonti animali e i grassi insaturi che provengono dal pesce e da fonti vegetali.

Una corretta alimentazione include sempre una certa quantità di grassi, ma proviamo a non superare la quantità giornaliera indicata e scegliamo per quanto possibile sempre grassi insaturi che si trovano nell'olio d'oliva, nell'olio di pesce, noci, avocado e semi di girasole.

Il valore di riferimento delle GDA per i grassi totali è di 70g.

Grassi saturi 
Se presenti in eccesso nella nostra dieta giornaliera possono alzare il livello di
colesterolo. Si raccomanda di non superare la quantità giornaliera indicativa. 

Il valore di riferimento delle GDA per i grassi saturi è di 20g. 

Sodio 
È il componente del sale che regola gli equilibri idrici di tutto il corpo. Un eccesso può alzare la pressione del sangue.

È consigliabile non superare la quantità giornaliera indicativa.

Il valore di riferimento delle GDA per il sodio è di 2,4g (corrispondente a 
6g di sale da cucina)

 

L'IMPORTANZA DELL'INTEGRAZIONE

Purtroppo anche l'adozione del più salutare stile di vita non basta a volte da solo a tutelare il nostro stato di salute.
 
Infatti una buona parte della frutta e degli ortaggi, quando non contaminata da sostanze tossiche, giunge sulla nostra tavola in larga misura sottratta dei propri principi nutritivi, a causa di piogge acide, della desertificazione dei terreni, dei processi di conservazione, di manipolazione degli alimenti, etc.
 
Anche se l'alimentazione fornisse tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno, spesso questi si trovano dinanzi delle barriere, con una matrice extracellulare intasata.
 
In condizioni normali tale matrice forma una struttura tridimensionale, tipo una spugna che circonda e protegge le singole cellule del nostro corpo, garantendo il giusto apporto attraverso il sangue, di ossigeno, nutrienti, ormoni, neuromodulatori, farmaci e un'adeguata rimozione dai tessuti di prodotti di scarto.
 
Le cellule inoltre potrebbero non essere nelle condizioni più idonee per utilizzare i nutrienti ingeriti con il cibo, in quanto vittime dello stress ossidativo.
 
In questi casi, la semplice alimentazione, pur se corretta, potrebbe non essere sufficiente a mantenerci nelle ottimali condizioni di salute.
 
Spesso, se soffriamo di una determinata patologia, non è dovuto a presunti problemi "neurovegetativi" o a "intolleranze o allergie alimentari" ma ad una condizione di non corretta alimentazione o integrazione di determinati nutrienti o ad uno stato di stress ossidativo che è necessario eliminare in primis!
 
L'insieme di queste considerazioni suggerisce che in particolari condizioni di rischio (esposizione ad inquinanti, stress, lavoro o studio, alimentazione sbilanciata, inadeguato apporto di antiossidanti, esercizio fisico inadeguato, etc.) possa essere utile l'assunzione, nel contesto di un ambiente il più possibile sano e di un corretto stile di vita, di integratori.
 
Opuscolo Come vivere senza malattie e senza medicine con importanti dichiarazioni del pluri premio Nobel Linus Pauling sulla vitamina C e altri nutrimenti.
MONOGRAFIE APPROFONDITE
 
Nac
Okg
Sod

 

 

LE DICITURE SPECIALI SUGLI ALIMENTI

Confettura Extra : è una confettura con almeno il 65% di frutta fresca (e senza anidride solforosa, un conservante per mantenere vivo il colore della frutta surgelata).

Cioccolato puro : è un cioccolato che non contiene oli di palma e cocco (saturi) né altri grassi diversi dal burro di cacao (insaturi). Il cioccolato comune ha solo il 25% di cacao, il cioccolato senza altre specifiche circa il 35% mentre quello finissimo o superiore il 43%.

Prosciutto cotto alta qualità : è il prosciutto con il minore tasso di umidità residua (il cotto scelto è un pò meno pregiato. Viene da carni migliori e contiene meno additivi.

Prosciutto crudo : senza altre diciture è un prosciutto preparato molto probabilmente con materiale surgelato straniero. Se è stagionato è molto meglio ed è invecchiato per circa 7 mesi (un anno se è marchiato "Dop", il prodotto migliore.

Uova Extra : sono uova deposte da meno di 9 giorni, sono quindi le più fresche. Controllare in ogni caso la data di deposizione perché vanno consumate entro un mese.

Olii vegetali : preferire gli olii di arachidi e di girasole a quelli di palma e cocco (che hanno più grassi saturi).

Passata di pomodoro : è sempre fatta con pomodori freschi ed è obbligatorio indicare la provenienza. Sugli altri derivati come pelati e concentrati l'indicazione d'origine non sempre è indicata.

Panna vegetale : è una miscela di grassi idrogenati (potenzialmente dannosi per la salute). Quindi sarebbe consigliabile evitarla, preferendo la panna normale, in quantità ovviamente limitate.

 

Ecco un esempio di un piatto completo gustoso e salutare, un incredibile mix semplice ma che può cambiare il proprio modo di mangiare correttamente

RICETTA INSALATONE PIATTO COMPLETO GUSTOSO

- Verdura da insalata

- Due uova soda a fette (cottura fuoco basso per 8 minuti)

- Un pò di peperoni affettati a strisce sottili

- Un paio di manciate di fagiolini

- Due pomodori

- Qualche oliva

- Tonno in scatola o petto di pollo cotto alla griglia

- Mixare 2 cucchiai di olio di oliva, 3 di aceto di vino, 2 di cipolla tritata e uno di senape

- Pepe nero macinato

- Si può aggiungere anche qualche manciata di legumi cotti anche in scatole (per esempio ceci).

Questa insalata oltre a vitamine e vegetali contiene le proteine di una bistecca di manzo : 42 grammi.

Le uova soda danno proteine di primo ordine, i peperoni vitamina C, i fagiolini le oliva e i pomodori il licopene e grassi monoinsaturi sostanze miracolose per cuore e pelle, il tonno in scatole proteine e acidi grassi omega-3.

E' ricca di grassi mono e poli insaturi (perfetti per il cuore), vitamina A e C.

Una bomba di salute alla modica cifra di 570 calorie.

Mescolare tutto in insalatiera e consumare.

 

“Che il cibo sia la tua medicina, la medicina sia il tuo cibo”  (Ippocrate)

 

 
 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net