POTASSIO
 
Home Page Anagen.net Alimentazione Radicali liberi

Il potassio è il principale catione dei liquidi introcellulari.

Il suo ruolo è fondamentale nel potenziale di membrana, nell'equilibrio acido/base e nella pressione osmotica.

È determinante nel metabolismo degli zuccheri e degli enzimi della glicolisi, necessari per la sintesi di atipi.

E' essenziale per l'equilibrio dell'acqua nell'organismo, per la contrazione muscolare, per la bilancia acido alcalina, per la trasmissione nervosa, per il metabolismo energetico, per il metabolismo delle proteine e degli zuccheri, per la salute del cuore e dei vasi. 

Svolge una azione fondamentale nella sintesi delle proteine, e nella conversione dello zucchero in glicogeno, attiva un moltissimi enzimi, particolarmente quelli connessi con la produzione di energia, stimola la secrezione di insulina.

I sintomi di carenza di potassio includono astenia, vomito, bassa pressione arteriosa, coma.

La dieta attuale usando cibi cotti o raffinati è molto povera di potassio.

La sua carenza determina astenia, aritmia cardiaca.

Nell'insufficienza cardiaca il contenuto di potassio miocardico diminuito, ritorna normale dopo miglioramento.

La somministrazione di potassio nei topi ipertesi ha aumentato la durata della vita fino a 8 mesi pari a 32 anni di vita umana, e li protegge dalla morte per ictus.

È stato dimostrato un aumento di ictus e infarti nelle popolazioni a basso contenuto di potassio nell'alimentazione.

Il fabbisogno ottimale di potassio è di 6 g al giorno.

Il potassio è diffusissimo in natura ma la concimazione, la cottura, la raffinazione, ne riducono il contenuto cellulare, una dieta povera di frutta e verdura ne riducono l'introduzione.

La deficienza di potassio può portare all'ipertensione, all'ictus, all extrasistolia, all'arresto cardiaco da fibrillazione ventricolare.

Gli effetti tossici consistono in debolezza muscolare, ulcere, bassa pressione arteriosa, e in casi gravi a coma e arresto cardiaco.

I pazienti con ulcera e insufficienza renale non devono assumere supplementi di potassio.

Numerosi farmaci possono provocare carenza di potassio, tra cui: diuretici tiazidici, cortisone, lassativi, liquerizia, insulina, infusioni di glucosio senza potassio.

Alte dosi di potassio possono incrementare l'eliminazione di sodio e di conseguenza ridurre il volume del sangue e della pressione arteriosa.

Aumentare l'introduzione di cibi ricchi di potassio può portare ad un abbassamento dei valori pressori.

Il potassio è facilmente eliminato con la cottura dei cibi.

La dose tossica è sopra i 18 gr al giorno e può provocare bassa pressione arteriosa, confusione mentale, arresto cardiaco.

Il potassio protegge l'apparato cardiovascolare in numerosi modi: riducendo i radicali liberi, modulando la proliferazione delle cellule muscolari lisce, la aggregazione piastrinica, la coagulazione del sangue.

Supplementi di potassio sono usati nelle aritmie cardiache, e nella prevenzione dei calcoli renali, specie di calcio ossalato.

Uno studio eseguito per tre anni su 64 pazienti seguiti con placebo o con magnesio e potassio citrato ha dimostrato la presenza di nuovi calcoli nel 63,65 dei pazienti seguiti con placebo contro il 12,9 % nei pazienti seguiti con supplemento di potassio e magnesio.

Il potassio è contenuto in grande quantità nella frutta, nella verdura cruda, nei legumi, nei cereali integrali.

Articolo sull'Ascorbato di potassio.

Copyright Anagen.net