IODIO
Home Page Anagen.net Alimentazione

Lo iodio un elemento essenziale nell'uomo.

In media il contenuto nel corpo tra i 20 e i 50 mg di iodio, pi del 60% contenuto nella tiroide; il resto contenuto nelle ovaie, nel sangue, nei muscoli.

Il contenuto nel suolo molto variabile ed molto basso nelle zone montane.

E' un componente degli ormoni triodotironina e tiroxina che influenzano il metabolismo del corpo.

Gli ormoni tiroidei sono essenziali per la crescita e per lo sviluppo di tutti gli organi specie il cervello, i capelli, le unghie, i denti.

La tiroxina importante nel determinare il peso del corpo.

La deficienza di iodio determina ipotiroidismo, gozzo e cretinismo.

Alcuni cibi sono indicati come gozzigeni e includono cavoli crudi, arachidi soia, cavolfiori.

Una grave carenza di iodio delle madri in gravidanza comporta il rischio di aborto.

Se il neonato sopravvive c' il rischio di cretinismo, dovuto ad un irreversibile ritardo mentale.

Il trattamento con iodio durante la gravidanza essenziale per la prevenzione del cretinismo; la deficienza di iodio pu aumentare il rischio di cancro della mammella, e di mastopatia fibrocistica.

Le migliori fonti di iodio sono i vegetali cresciuti in terreno ricco di iodio:, cipolle, latte pesce di mare.

Le dosi consigliate di iodio sono di 150 mcg per l'uomo, 150mcg per la donna, 200mcg durante l'allattamento, 175 mcg in gravidanza.

Le persone che vivono in ambienti poveri di iodio possono beneficiare della introduzione di supplementi di iodio.

Copyright Anagen.net