Impotenza o disfunzione erettile dossier completo

IMPOTENZA O DISFUNZIONE ERETTILE TUTTE LE INFORMAZIONI

Generalità sull'impotenza
Rimedi e farmaci contro l'impotenza
Perché fare sesso allunga e migliora la vita
Letture consigliate sull'impotenza
Farmaci negativi per l'erezione
La sindrome da spogliatoio
Tutto sul TADALAFIL farmaco contro l'impotenza
I rimedi più efficaci contro impotenza e poca potenza sessuale
L'erezione
Domande e risposte su Tadalafil, Vardenafil, Sildenafil e Avanafil
Gli integratori naturali contro l'impotenza
Bibliografia Impotenza
Alcuni nutrimenti utili contro l'impotenza
L'idrogeno solforato contro l'impotenza
SILDENAFIL tutte le informazioni
AVANAFIL tutte le informazioni
La diagnosi della disfunzione erettile
Meglio Sildenafil, Tadalafil, Vardenafil o Avanafil?
I dispositivi meccanici contro l'impotenza
Altri prodotti correlati all'impotenza
Combinare i migliori prodotti disponibili sul mercato
L'infertilità
Le formulazioni orosolubili di Tadalafil, Vardenafil e Sildenafil
Il farmaco VARDENAFIL contro l'impotenza
Il sesso nella persona matura

Impotenza (impotenza erigendi) o disfunzione o deficit erettile è l'incapacità di raggiungere o di mantenere l'erezione in presenza di adeguati stimoli sessuali.

->Home Page Anagen.net ->Salute generale ->Salute dell'uomo

Man Plus integratore per la salute maschile

Le cause dell'impotenza possono essere fattori psicogeni (più diffusi tra i giovani) come insicurezza, stress, sensi di colpa, ansia da prestsazione, problemi di coppia, depressione, eiaculazione precoce; fattori organici ad esempio conseguenza di malattie quali diabete, disfunzioni venose, ipertensione arteriosa, insufficienza renale, traumi, lesioni al midollo spinale; fattori iatrogeni quali asportazione della prostata, operazioni invasive sulla vescica, sul retto, sull'aorta addominale, assunzione di medicinali quali diuretici, antipertensivi, anoressizzanti, tranquillanti, etc.

Fisiologia del pene

Le disfunzioni erettili occasionali possono essere di origine psicologica, infatti lo stress può giocare brutti scherzi in campo sessuale.

Come la maggior parte degli uomini dovrebbe sapere, possiamo quindi dire in definitiva che sono numerosi i fattori mentali e fisici che influiscono sulla capacità di avere un'erezione.

L'erezione si ha quando tramite le arterie del pene arriva un abbondante flusso di sangue ai tessuti spugnosi dei corpi cavernosi e nel glande.

Il sangue, rimanendo intrappolato nei tessuti spugnosi, rende il pene duro.

Normalmente il deflusso del sangue durante il rapporto sessuale viene bloccato mantenendo l'erezione.

Un'erezione è il risultato finale di una serie complessa di eventi.

Il cervello manda segnali ai genitali, i vasi sanguigni si dilatano e il pene si ingrossa.

Al contempo le vene che normalmente drenano il sangue si bloccano.

Secondo le statistiche l'impotenza colpisce circa il 13% degli italiani, tra cui il 60% di coloro che hanno più di 75 anni e il 20% di chi ha tra 50 e 54 anni.

 

LA DIAGNOSI DELLA DISFUNZIONE ERETTILE

A volte a causa dell'impotenza ci sono problemi di salute generale (non specifici del pene).
 
Ad esempio l'impotenza interessa uomini colpiti da diabete, ipertensione, elevata assunzione di medicinali. Il medico solitamente raccoglie tutte le informazioni che aiutano a capire meglio la causa del problema, successivamente passa ad un esame fisico valutando la salute generale, lo stato dei testicoli, del pene e della prostata.
 
Tra le persone affette da diabete, la percentuale di uomini con impotenza sale fino all'80% e colpisce anche soggetti di età inferiore ai 30 anni.
 
Il medico, per capire meglio, potrebbe prescrivere esami quali :
- Analisi del sangue e urine (glicemia, dosaggio di alcuni ormoni, PSA, rilevamento infezioni urinarie)
- Erettrometria notturna, utile a verificare la presenza di erezioni involontarie durante il sonno
- Esame dello sperma e spermiogramma (valutazione della fertilità, presenza di microrganismi nello sperma)
- Ecografia prostato-vescicolare trans-rettale (valutazione delle condizioni della prostata e delle vescicole seminali)
- Ecocolordoppler dei testicoli (valutazione strutturale e vascolare dei testicoli, eventuale varicocele, eventuale dilatazione delle vene dello scroto)
- Potenziali evocati sacrali, per valutare l'integrità delle vie nervose implicate nella reazione di erezione
- Test alla papaverina, ovvero l'iniezione di questa sostanza vasodilatatrice nel pene, utile a valutare il suo funzionamento
- Rigiscan test (valutazione del turgore e rigidità del pene durante l'erezione e la durata della stessa applicando alla base e all'apice del pene due anelli elastici collegati ad uno strumento)
- Valutazione eventuale  danno neurologico studiando i potenziali del nervo sacrale e del nervo pudendo
- Scl test (test di 90 domande alle quali l'uomo deve rispondere valutando così impotenza causata da ansia, angoscia, depressione, fobie.

I problemi di impotenza possono compromettere le relazioni coniugali o sessuali in atto e possono essere la causa di matrimoni non consumati e di sterilità.

L'impotenza è un problema transitorio e può essere curata.

Alcuni uomini possono riuscire ad avere l'erezione solo durante la masturbazione o al risveglio.

Anche le erezioni masturbatorie possono venire a mancare, ma ciò è raro.

Le difficoltà di erezione dell'impotenza sono spesso associate ad ansia sessuale, timore di fallimento, preoccupazioni sulla prestazione sessuale e ad una ridotta sensazione soggettiva di eccitazione sessuale e di piacere. 

Humor integratore contro l'eiaculazione precoce

Altri ancora hanno un'erezione sufficientemente valida per la penetrazione, ma perdono la tumescenza prima o durante le successive spinte nell'atto sessuale.

Da un'indagine nazionale sugli italiani e la sessualità realizzata da Doxapharma è emerso che il 29% degli uomini italiani vive con ansia le prestazioni sessuali, il 22% si sente insicuro di fronte a donne sempre più esigenti e il 18% è poco o nulla soddisfatto della propria vita sessuale.

Il campione era formato da 500 uomini e altrettante donne tra i 18 e i 64 anni.

Il gentil sesso dà un valore maggiore alla dolcezza (55% contro il 27%) e al fare sesso con la persona che si ama (fondamentale per il 74% delle donne e il 56% degli uomini).

Il 16% degli uomini (18% delle donne) ritiene che sarebbe sciocco, con tutte le opportunità disponibili, accettare i problemi legati alle prestazioni sessuali : ciò rivela una propensione per l'uso di medicinali che facilitano l'erezione.

Una delle ultime strategie per capire le cause dell'impotenza è studiare la morfologia e velocità degli spermatozoi attraverso foto in 3D; l'idea è pubblicata sulla rivista Biomedical Optics Express, sviluppata dai ricercatori del Cnr in collaborazione con l'americano Rowland Institute at Harvard e il Centro di fecondazione assistita di Napoli, e rappresenta l'evoluzione degli attuali sistemi di imaging con cui viene analizzato lo sperma maschile. In tal moto è possibile osservare il movimento degli spermatozoi nello spazio tridimensionale e contemporaneamente individuarne eventuali anomalie di forma o struttura, consentendo quindi di studiare e comprendere meglio i problemi di infertilità.

 

FARMACI CONTRO L'IMPOTENZA

Qualche tempo gli unici rimedi contro l'impotenza erano indirizzati alla chirurgia con l'inserimento di una protesi nel pene oppure l'assunzione di sostanze quali la papaverina o il testosterone.

Le cose col tempo sono cambiate ed è possibile usare terapie orali  (per bocca) che hanno il vantaggio di costare relativamente poco, di essere facilmente reperibili e di avere lievi effetti collaterali (i quali comunque sono presenti in una bassa percentuale di pazienti, sono lievi e terminano non appena il farmaco viene eliminato dall'organismo).

Il medico indirizzerà sulla molecola più adatta, generalmente un farmaco a lunga azione quale il tadalafil (nome commerciale Cialis ®) è più indicato in una relazione di coppia stabile mentre altri farmaci ad azione più breve sono adatti in caso di rapporti occasionali.

Il sildenafil (nome commerciale Viagra ®) è un inibitore della fosfodiesterasi 5, una sostanza contenuta nei tessuti erettili responsabile della perdita dell'erezione.

Provoca vasodilatazione e quindi un maggior afflusso di sangue in vari distretti del corpo tra cui il pene.

Protrae anche il rilassamento della muscolatura liscia dei corpi cavernosi e ciò aiuta quindi a mantenere l'erezione.

Ci deve essere eccitazione sessuale.

La compressa va assunta almeno 30-40 minuti prima del rapporto sessuale e la sua efficacia perdura per altre 3-4 ore.

E' preferibile assumerlo lontano dai pasti e astenersi dall'alcool durante l'uso.

E' efficace anche in caso di impotenza causata da diabete, ipertensione, traumi, danni causati dal tumore alla prostata.

Essendo vasodilatatore, come tutti gli altri farmaci del genere, può (ma non è detto che lo abbia) avere qualche effetto collaterale quale mal di testa, palpitazioni, arrossamento del volto, vertigini, stomaco agitato, infezioni del tratto urinario, sensibilità aumentata ai colori verde e rosso, diarrea, etc.

Gli effetti collaterali scompaiono completamente dopo che il farmaco viene eliminato dall'organismo.

Tra le controindicazioni si ricorda che non va assunto da persone che hanno avuto da poco un infarto o sta usando dei farmaci a base di nitrati (che curano ad esempio l'angina pectoris).

Il tadalafil (Cialis ® nome commerciale) blocca la fosfodiesterasi 5, impedendo alla proteina responsabile della disfunzione erettile di agire.

Consente di mantenere l'erezione.

Ovviamente, come tutti i farmaci analoghi, ci deve essere eccitazione e stimolazione sessuale.

La durata dell'efficacia è di circa 24-36 ore, permettendo di vivere il rapporto sessuale con maggiore tranquillità e senza bisogno di programmarlo.

Non è necessario assumere la pillola lontano dai pasti e di non fare uso di bevande alcooliche.

E' efficace anche in caso di impotenza da diabete. Gli effetti collaterali sono di lieve entità con controindicazioni simili a quelli del Tadalafil.

Gli effetti indesiderati più comuni dopo la sua assunzione sono la cefalea e i disturbi digestivi.

Gli effetti indesiderati riportati meno comunemente sono: mal di schiena, dolori muscolari, congestione nasale, vampate di calore al viso e vertigini.

Effetti non comuni sono: gonfiore delle palpebre, indolenzimento agli occhi e occhi rossi.

Potrebbero manifestarsi anche reazioni allergiche (incluse eruzioni cutanee). In casi rari, dopo l'assunzione di Tadalafil, è possibile che possa verificarsi un'erezione prolungata e forse dolorosa.

Nel caso in cui l’erezione di questo tipo perduri per più di 4 ore, è necessario contattare immediatamente un medico.

Il vardenafil (nome commerciale Levitra ®) agisce sempre secondo il meccanismo di inibire la fosfodiesterasi 5.

Però questo farmaco è efficace già dopo circa 20 minuti dall'assunzione e ci deve comunque sempre essere eccitazione sessuale.

Tra i vantaggi si annovera che agisce anche a dosaggi molto bassi e in modo molto localizzato.

L'azione dura anche per 5 ore e si è dimostrato efficace in caso di impotenza causata da diabete, malattie del cuore, ipertensione, cattiva circolazione sanguigna.

Le compresse di Vardenafil devono essere assunte per bocca con un po' d'acqua, meglio evitando i pasti ad alto contenuto di grassi.

La durata dell'effetto non è lunga quanto quella del Tadalafil, ma si "limita" ad 8-10 ore.

Gli effetti indesiderati sono simili a quelli del Sildenafil e del preparato Tadalafil, i più comuni sono la cefalea, vampate di calore al volto, congestione nasale e nausea.

Un altro farmaco contro l'impotenza è  Avanafil (nome commerciale Stendra ®), il quale si caratterizza per l'azione entro 20 minuti dall'assunzione, per la fine dell'effetto dopo un'ora e per la minore incidenza di effetti collaterali.

L'apomorfina (nome commerciale Uprima ®) è un'altra delle sostanze sotto forma di compresse.

A differenza dei "mantenitori dell'erezione" questo farmaco "induce l'erezione".

Sull'uomo però i risultati non sempre sono risultati buoni (a differenza dei test sui topi).

Agisce sul sistema nervoso centrale a livello dell'ipotalamo e dovrebbe stimolare l'erezione.

Si assume per via sublinguale agendo in circa 20 minuti in presenza di adeguati stimoli sessuali.

La durata dell'erezione è comunque ridotta rispetto ai "mantenitori dell'erezione" come Tadalafil, Sildenafil ® e Vardenafil ®.

Le prostaglandine (nome commerciale Caverject ®) vengono a volte usate da uomini che non possono assumere le molecole orali sopra citate a causa ad esempio di problemi molto seri di intolleranza o problemi molto seri di circolazione sanguigna.

Si iniettano direttamente sui corpi cavernosi del pene provocando vasodilatazione e quindi maggior afflusso di sangue.

L'erezione avviene spontaneamente dopo circa 15 minuti senza la necessità della stimolazione sessuale e si mantiene per qualche ora.

Tra gli altri difetti di questo genere di terapia è che il farmaco deve essere applicato con una iniezione (dolore!) e che è un tipo di terapia poco accettata da chi non ha un rapporto di coppia stabile.

Inoltre nella zona dell'iniezione ci possono essere problemi medici quali fibrosi e priapismo.

Tra questi diversi farmaci si potrebbe pensare di provare, sotto indicazione del proprio medico curante, in modo da stabilire quelli che più fanno a caso proprio.

Sildenafil, Tadalafil e Vardenafil  sono più efficaci di quanto si credeva: agiscono anche sul cervello; infatti uno studio condotto alla University of Wisconsin (USA) ha concluso che le pillole per il sesso non favoriscono solo l'afflusso di sangue dove serve, ma spingono anche l'ipofisi a rilasciare ossitocina, il cosiddetto ormone dell'amore.

L'ossitocina aumenta il desiderio e favorisce l'orgasmo.

 

DOMANDE E RISPOSTE SU TADALAFIL, VARDENAFIL, SILDENAFIL E AVANAFIL ®

 

  Tadalafil Vardenafil Sildenafil Avanafil
Data d' introduzione Febbraio 2003 Aprile 2003 Marzo 1998 Aprile 2012
Dosaggio 2,5mg e 5mg per uso giornaliero 10mg e 20mg a seconda la necessità 5mg, 10mg,20mg 50mg,100mg 100mg,200mg
Tempo di reazione 20 Minuti 40 Minuti 30-40 Minuti 15-20 Minuti
Durata d'Efficacia 36 Ore 8-12 Ore 4 Ore 1 e fino a 6 ore
Controindicazioni Qualunque medicina di a base di nitrati, angina, l'ipertensione, l'ipotensione Qualunque medicina a base di nitrati. Qualunque medicina a base di nitrati Qualunque medicina di a base di nitrati, angina, l'ipertensione, l'ipotensione

 

LE FORMULAZIONI OROSOLUBILI DI Tadalafil, Vardenafil E Sildenafil

Sono disponibili formulazioni orosolubili dei farmaci favorenti l'erezione.

Si tratta di Tadalafil pastiglie morbide orosolubili, Sildenafil pastiglie morbide orosolubili e Vardenafil pastiglie morbide orosolubili.

Cambia la formulazione farmaceutica non il principio attivo che è sempre lo stesso, perciò il farmaco ha le stesse caratteristiche di efficacia, sicurezza e tollerabilità dimostrate negli anni dalla formulazione classica.

La differenza è che le formulazioni orosolubili si mettono sulla lingua e si sciolgono da sole in pochi secondi senza bisogno di acqua, infatti vengono assorbite dalla mucosa della bocca che le rendono più biodisponibili (aumenta cioè la quantità di farmaco assunto) e non passano dallo stomaco, perciò possono essere prese in qualsiasi momento, anche dopo un pasto abbondante.

Queste formulazioni contengono la stessa quantità di principio attivo ma si sciolgono in bocca come una caramella.

Gli uomini che le assumono contro l'impotenza hanno la sensazione di non assumere un vero e proprio farmaco, facendoli sentire più a loro agio con la partner.

Questo tipo di farmaci non passano dallo stomaco.

La novità sta soprattutto dall'approccio psicologico : un farmaco che non si presenta come tale, simile ad una normalissima caramella che si scioglie velocemente in bocca, che si può prendere in qualsiasi momento e condizione.

Altra promessa è che queste formulazioni agiscono più rapidamente dei suoi simili.

Bisognerebbe sempre sperimentare, fare delle prove per stabilire quali sono i propri tempi di reazione.

Spesso si utilizzano questi medicinali come innocui farmaci da banco, dimenticando che, invece, la ricetta del medico è indispensabile.

 

I dispositivi meccanici inducono l'erezione tramite un meccanismo composto da un cilindro e un anello.

Si inserisce il pene non ancora in erezione nel cilindro e si azione una pompa che crea il vuoto intorno al pene e quindi stimola l'erezione.

Dalla base del cilindro viene poi fatto scivolare un anello di lattice che mantiene il turgore durante tutta la durata del rapporto (poco comodo a dir poco!).

Viene in aiuto anche la chirurgia vascolare che ripristina il flusso di sangue al pene, collegando un'arteria dell'addome ai vasi del pene.

E' utilizzato soltanto in casi rari (circa il 3% dei casi di impotenza) : in caso di vasculopatia periferica (problemi ai vasi sanguigni lontani dal cuore e che portano ridotto o nullo afflusso di sangue alle parti periferiche del corpo), traumi diretti al pene, induratio penis (presenza di noduli duri nel tessuto erettile con curvatura dolorosa durante l'erezione), incurvamenti del pene dalla nascita.

Altro metodo sono le protesi e consistono nell'inserimento all'interno del pene di un dispositivo meccanico.

Tra le più utilizzate ci sono quelle di tipo idraulico costituite da due cilindri inseriti nel pene, una pompetta applicati fuori dallo scroto e una serbatoio di liquido a lato della vescica.

Si preme sulla pompetta facendo defluire il liquido del serbatoio nei cilindri i quali gonfiandosi inducono l'erezione, al termine del rapporto si preme in senso inverso sulla pompetta e il liquido torna nel serbatoio e il pene assume la posizione di riposo (altro metodo evidentemente poco naturale e poco comodo!).

Viene utilizzato talvolta dall'anziano, in presenza di serie malattie a carico del pene, etc.

 

ALCUNI FARMACI NEGATIVI PER L'EREZIONE

Alcuni farmaci per la pressione sanguigna possono contribuire alle disfunzioni erettili, in particolar modo i cosiddetti calcio-antagonisti (come la nifedipina) e i beta-bloccanti (come il metoprololo).

Se assumete questi farmaci, chiedete al medico se vi può prescrivere un altro farmaco che non provochi gli stessi effetti collaterali.

Anche i farmaci a base di estratto di digitalis per la cure dei disturbi cardiaci, come la digossina, possono provocare problemi, ma non smettete di assumerli e non riducetene i dosaggi senza consultare il medico.

Chi assume determinati antidepressivi ha spesso problemi di erezione.

Gli effetti collaterali di questi farmaci possono essere imprevedibili, il medico potrebbe prescrivervene un altro simile per constatare se ci sono dei miglioramenti.

Se prendete la cimetidina, un farmaco contro l'ulcera intestinale e avvertite una disfunzione erettile, consultate il medico.

 

ALCUNI NUTRIMENTI UTILI CONTRO L'IMPOTENZA

Recenti studi di biochimica alimentare svolti negli Stati Uniti confermano l'importanza del cibo nell'ambito sessuale, soprattutto di quegli alimenti che sono ricchi d'alcuni principi nutritivi come per esempio l'aminoacido arginina che incrementa notevolmente il numero degli spermatozoi; la vitamina E, che possiede una decisa funzione regolatrice dei flussi ormonali; lo zinco, fondamentale per la crescita e lo sviluppo degli organi sessuali; la vitamina C che aiuta la vitalità e mobilita degli spermatozoi.

Le sigarette diminuiscono la produzione di sperma e contribuiscono all’impotenza perché ostacolano il flusso sanguigno.

La nicotina provoca un restringimento dei vasi sanguigni, indebolendo la circolazione : in pratica, meno sangue al vostro pene.

In alcuni uomini anche piccole quantità di alcool possono causare impotenza e sterilità.

In caso di impotenza è opportuno evitare l'accumulo di peso e dirigere la propria vita verso uno stato salutare generale.

Secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori dell'Università di Harward (Stati Uniti) i grassi saturi comprometterebbero la fertilità maschile : gli studiosi hanno analizzato 91 uomini ed anno scoperto che quelli che consumavano la maggiore quota di grassi saturi avevano il 41 per cento in meno di spermatozoi rispetto a quelli che ne consumavano pochi.

Lo zinco associato alla vitamina B6 fa crescere la quantità di testosterone nel sangue con conseguente aumento della libido e della risposta.

Lo zinco ha un effetto benefico sulla produzione di vari ormoni.

Il mix è efficace anche insieme alla vitamina E, quest'ultima è infatti un antiossidante che protegge la funzione sessuale maschile.

Integrare lo zinco è poi importante perché ad ogni orgasmo l'uomo ne perde in importante quantità.

L'assunzione prolungata di zinco in forti dosi può diminuire il livello di colesterolo buono, quindi è importante confrontarsi con un medico.

Anche la vitamina C può essere utile : aiuta i vasi sanguigni a rimanere flessibili e facilita la loro dilatazione quando avete bisogno di maggior flusso sanguigno.

Gli acidi grassi omega 3 contenuti nell'olio di pesce e nell'olio di semi di lino migliorano la circolazione del sangue.

A lungo andare possono anche contribuire alla riduzione del colesterolo e a prevenire il restringimento dei vai sanguigni.

Anche assumere 1 g di olio di enotera al giorno durante i pasti aiuta a mantenere i vasi sanguigni in buona salute.

Uno studio francese ha scoperto che bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno può aiutare l'erezione in quanto aumenta il volume del sangue.

 

Fate attenzione se correte in bici : troppa bicicletta o un sellino inadeguato, possono danneggiare i nervi delicati e i vasi sanguigni delle aree su cui state seduti.

Accertatevi di avere un sellino con una scanalatura lungo la parete centrale.

Dovreste anche accertarvi che le vostre ginocchia siano leggermente piegate quando i piedi raggiungono il punto più basso della pedalata, per trasferire più peso sulle gambe e non in mezzo ad esse.

Alzatevi almeno ogni 10 minuti per consentire al sangue di circolare nell'aera genitale e alzatevi livellando i pedali quando attraversate una buca per ridurre gli urti ai genitali.

 

Cercate di dormire almeno 6-8 ore per notte.

L'affaticamento riduce la capacità di avere un'erezione.

Diminuite lo stress.

L'ansia e la collera non contribuiscono alla disposizione mentale necessaria per il sesso.

L'ansia inoltre provoca il rilascio di una forma di adrenalina che interferisce con i processi fisici che causano l'erezione.

La collera (soprattutto quella costante) interferisce negativamente con la secrezione di ormoni prodotti da ipofisi e ipotalamo, entrambi coinvolti nella sfera della libido.

 

LA SINDROME DA SPOGLIATOIO

Tra gli uomini è molto diffusa la cosiddetta "sindrome da spogliatoio", ovvero la convinzione che il proprio organo non abbia dimensioni adeguate.

Questo disagio particolarmente noto ai più giovani, può avere origine nell'eccessiva insicurezza caratteristica dell'età adolescenziale o in una visione distorta del proprio corpo, del tutto simile a quella che interessa le ragazze o i ragazzi anoressici.

Le dimensioni degli organi maschili possono essere anche molto differenti tra loro, senza che ciò precluda in alcun modo il corretto funzionamento.

Ecco allora che una visita dall'andrologo può aiutare a togliersi pesi e dubbi in questo senso.

Infatti, un pene è definito realmente piccolo solo quando non supera i 7-9 centimetri di lunghezza durante l'erezione.

 

PERCHE' FARE SESSO MIGLIORA E ALLUNGA LA VITA

Il sesso è un ottimo modo per i maschi di rimanere in salute.

Il sesso è cardiotonico. Addirittura uno studio dimostra che facendolo ogni 3-4 giorni si possono dimezzare i rischi di infarto. Infatti durante un rapporto il cuore arriva a pompare per 145 volte al minuto. Il sesso è considerato l'esercizio fisico ideale per mantenere in allenamento il cuore.

Il sesso riduce lo stress. Infatti è ansiolitico. Uno studio riportato dalla rivista Biological Psychology consiglia di fare sesso.

Il sesso è analgesico. Così conferma uno studio pubblicato dal Bullettin of Experimental Biology and Medicine, in quanto con l'orgasmo il corpo quintuplica la produzione di ossitocina, un ormone che aiuta il corpo a produrre endorfine, degli antidolorifici naturali.

Il sesso protegge la prostata. Una ricerca del Cancer Council Victoria di Melbourne afferma che una intensa vita sessuale protegge la prostata dal tumore, infatti le eiaculazioni frequenti "lavano via" gran parte delle sostanze che potrebbero danneggiare la prostata. Con 5 performance alla settimana si può ridurre il rischio del 65%.

Il sesso aiuta a scolpire i muscoli. Infatti fa produrre più testosterone e fa anche perdere peso.

Il sesso come anti invecchiamento. E' così che afferma il professor David Weeks del Royal Edinburgh Hospital che ha osservato per 16 anni 3.500 volontari ed ha concluso che chi fa sesso 3 volte la settimana può addirittura sembrare più giovane di 10 anni. A tal proposito leggere anche il capitolo dedicato ai metodi anti invecchiamento, con un interessante capitolo sulle proprietà eccezionali del sesso.

Il sesso è antibatterico e antivirale. Un gruppo di ricercatori della Wilkes University ha scoperto che una sana vita sessuale, 2-3 rapporti la settimana, innalza i livelli di immunoglobulina A, uno degli anticorpi più importanti del sistema immunitario.

Il sesso rafforza l'autostima. Quando si fa sesso ci sentiamo migliori, acquistiamo maggiore sicurezza e ci piacciamo di più, come certifica anche una ricerca condotta dall'Università del Texas.

Un paio di rapporti alla settimana stimolano nel maschio la produzione di testosterone, il quale protegge il cuore, ha effetti antidepressivi e aumenta l'attivismo.

Infatti più rapporti si hanno, maggiore è la produzione del testosterone.

In Australia hanno scoperto che chi eiacula spesso (una volta al giorno) gli spermatozoi sono un pò di meno ma più sani e vitali.

Secondo studi americani la giusta durata di una prestazione sessuale è tra i 7 e i 13 minuti. Fare di più risulterebbe inutile.

Inoltre non si deve dimenticare che fare attività fisica aiuta a produrre monossido di azoto il quale contribuisce a mantenere l'erezione.

Inoltre rendere più forti i muscoli del pavimento pelvico può aiutare a migliorare le performance sessuali maschili.

La più famosa ginnastica pelvica è quella di Kegel : da seduto contrarre i muscoli come per 3 secondi se si dovesse bloccare lo stimolo di andare alla toilette; poi rilassarli per 6 secondi.

Appena si ha tempo fare delle serie di 20 contrazioni all'ora e in 2-3 mesi è possibile vedere i risultati.

 

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante.

 

L'IDROGENO SOLFORATO CONTRO L'IMPOTENZA

Una nuova categoria di medicinali in studio contro la disfunzione erettile sta suscitando molto interesse.

Questi prodotti sfruttano le potenzialità dell'idrogeno solforato, mentre Viagra, Cialis, Levitra e Stendra agiscono tramite l'ossido di azoto.

Si sono svolte sperimentazioni in diversi luoghi tra cui l'Università Federico II di Napoli e si è notato che l'idrogeno solforato provoca la vasodilatazione dei corpi cavernosi del pene, facilitando l'erezione.

Questo gas, lo stesso che si trova nelle solfatare, viene prodotto dall'organismo e sarebbe in grado di sostituire l'ossido di azoto se la sua presenza è carente.

Sono in corso indagini ma ci vorrà del tempo prima di arrivare a risultati definitivi.

Come si sa le molecole attuali possono interagire pericolosamente con i nitrati, utilizzati da chi ha problemi cardiaci : per queste persone l'idrogeno solforato potrebbe diventare un aiuto prezioso e sicuro.

 

GLI INTEGRATORI NATURALI PIU' EFFICACI CONTRO L'IMPOTENZA

Oltre ai farmaci (e anche in uso sinergico!), tra i numerosissimi prodotti analizzati, uno ci sentiamo di mettere in evidenza : l'integratore naturale Man Plus Power.

Tra i migliori prodotti alternativi naturali o ancor meglio in uso sinergico per il problema di impotenza e anche contro scarsa libido, stanchezza sessuale, astenia, stanchezza generale, stress, si evidenzia il sorprendente integratore Man Plus Power (prodotto di origine italiana), straordinario mix di sostanze (selezionate dalla Naturdieta), il quale ha evidenziato risultati straordinari.

E' possibile ad esempio utilizzare  Man Plus Power anche come mantenimento e all'occasione ad esempio un prodotto anti impotenza (secondo l'indicazione del proprio medico curante), ottenendo la massima sinergia verso lo scopo.

Questa è risultata essere una associazione eccellente ed efficace in numerose testimonianze di utilizzo.

In ogni caso è meglio consultarsi con in proprio medico curante.  

 

COMBINARE I MIGLIORI PRODOTTI DISPONIBILI SUL MERCATO CONTRO L'IMPOTENZA

E' possibile pensare come razionali le combinazioni Man Plus Power con eventuali farmaci (secondo l'indicazione del proprio medico).

Questa tipologia di combinazione è risultata eccellente e si è rivelata sorprendente.

In particolare l'unione di prodotti anti impotenza consigliati dal medico con Man Plus Power può dare risultati di assoluto rilievo e mettere alla porta le problematiche maschili di impotenza, scarsa libido ed erezione, calo del desiderio, stanchezza sessuale, stanchezza generale.

Il Man Plus Power può completare con reale efficacia l'azione selettiva del farmaco e portare ad una completa salute sessuale maschile, attaccando il problema da varie angolazioni oltre che combattendolo in prima linea.

Siamo a conoscenza di persone che seguono puntualmente una cura annuale periodica con Man Plus Power da svariati anni.

In ogni caso è possibile consigliare di provare i vari prodotti disponibili (farmaci e integratori) per trovare il miglior uso sinergico sulla propria persona.

Ci si può sorprendere per la ritrovata forza, energia, vitalità, voglia di interagire sessualmente con il proprio partner.

 

RIASSUNTO SUI RIMEDI PIU' EFFICACI CONTRO L'IMPOTENZA E LA POCA POTENZA SESSUALE

TADALAFIL

VARDENAFIL

MAN PLUS POWER

AVANAFIL

SILDENAFIL

 

ALTRI PRODOTTI CORRELATI CON L'ARGOMENTO IMPOTENZA

Visionare anche le sezioni Profilattici di qualità a basso costo.

Vedere anche il prodotto Naturomeds: MaxoCum (aumento dell'eiaculato).

Leggere anche l'articolo sulla crema ad uso esterno Erectus gel (impotenza) e Maxoderm (crema per aumentare il piacere maschile e femminile con una sensazione di calore).

Disponibili anche i prodotti a base di erbe della Vipro Life Science.

Vedere anche la sezione profilattici, gel lubrificanti, stimolanti, ritardanti e per massaggi, anelli vibranti e vibratori.

 

LETTURE CONSIGLIATE A PROPOSITO DELL'IMPOTENZA

VINCERE L'IMPOTENZA
Metz & McCarthy
Ed. it. a cura di D. Dèttore e G. Melli

FIORI SENZA LUCE
Sentieri per la crescita sessuale femminile
M. Giannantonio
Prezzo: € 18,00

 

BIBLIOGRAFIA SULL'IMPOTENZA
AA.VV., Terapia della disfunzione erettile, CIC Edizioni, 2003
MJ Mycek; RA Harvey, PC Champe. Farmacologia. Seconda edizione italiana. Bologna, Zanichelli
Aurelio Sessa - Giulio Corgatelli, Disfunzione erettile, Pacini, 2001
Enrico Malizia, Viagra. La sconfitta dell'impotenza. Uso corretto e senza rischi, Edizioni Mediterranee, Roma, 1999
Giuseppe Angelini - Lodovico Berra, L'impotenza sessuale maschile, Cortina, Torino, 1996
Andrea Ledda, Andrologia vascolare. Varicocele-impotenza, Minerva medica, 1993
Bassart M. J., Spint J. H., Scott F.B., Ultrastructural allalysis of human penile corpus cavernosu/fJ", Urology vol. 15, pag. 448, 1980.
Bauer V., Capek R., "Studies on the neuropharmacology of papaverine", Neuropharmacology vol. 2, pago 697, 1972
Benson S. B., Mc Connel J., Lipschulz L. S., "Neuropharmacology and Neuropharmacology of the human penis", J. Invest vol. 65 J pag. 506, 1980
Bookstein J.J.~ Valjik, Parsons L. etc., "Penile Pharmacocaverllosogr..~phy and Cavernosometry in the evaluation of impotence", J. of Urology vol. 137, pag. 772, 1987
Borgstrom E. J "Penile ulcer as complication in self-induced papaverine erection" J Urology vol.32, n.5 pag.146, 1988
Brindley G. S., "CavernoBal alphe blockade: a new technique far investigating and treating erectile impotence", Br. J. Psichiatr, vol. 143, pag 332, 1983
Burks C., ChriBty W. C., Hu-Kang-Ning, "FibroBiB of penica albuginea: Complication of Long Term Intracavernous pharmacological Belf iniection" J. of Urology voI 138, pag 404, 1987
Buvat J., Lemai-re A, Marcolin G., "Injection  B intracavernouses de drogues vaBo-actives" J. d'Urologie vol.92, n.2 pag.111-116, 1986
Delcour C., WeBpeB E., Schullman C. C. etc. "Action of papaverine on the venOUB return" Second world meeting on impotence, libro degli abstractB 1-5 giugno 1986 Praga
Ekelund L., FOrBberg L., OlBson A.  M.,"Pharmaco-angiographic assessment of penile arteries in patients with erectile failure" Urology vol.31, n.3, pag 271, 1988
Fuchs M., Brawer M. K. "Papaverine induced fibrosis of the corpus cavernosum"J. of Urology vol.141, pag 125, 1989
Iacono F., Mirone V.. Sinisi etc. ATTI "Giornate partenopee di medicina della riproduzione", pag.141-143, Marzo-Maggi~, Napoli, 1990
Jueneman K. P. , Lue T. F. "Hemodinamics of papaverine and phentolamina J,.nduced penile erections" J. of Urology vol.136 pag.158,1986
Kromann B., Anderseun, Dorph S. etc. "Cavernosometry versus cavernosography in detecting penile venous leakage in male erectile disfunction" 3rd World meeting on impotence. Boston 1988 Proceding book pag.103
Laveen M. M. J Diaz C. " Vasculogenic impotence"vol.111 Sprinthfield 1990
Levine S. B. J Althof S. E. J Turner L. A. etc. "Side effects of self-admistration of intracavernous papaverine and phentolamina far the treatment of impotence" J. of Urology vol.141 pag. 54 J 1989
Lotti T. J Mirone V. J Iacono F. "Brevi cenni di fisiopatologia dell’erezione. Epidemiologia ed inquadramento nosologico dell'impotenza vaculogenica" ATTI S.I.U. Bari pag.95-98
Mirone V. J Iacono F. ., NPT e pletismografia peniena nella diagnosi dei disturbi eretti vi. "aggiornamento in andrologia chirurgica. Acta medica edizioni e congressi pag.241-246 1986
Mirone V. J Iacono F. " Nostra esperienza con l'impiego della iniezione intracavernosa di papaverina nel trattamento dell'impotenza erettiva". Estratto da rivista di sessuologia. Vol. 10, n.2,3
Aprile-Settembre 1986
Mirone V., Mattace R., De Marco F. etc." Indagine sul vissuto sessuale condotto su 40 pazienti con impotenza erettile secondaria sottoposti a terapia farmacoprotesica. Atti del congresso della S.I.S.C."Eros Thanatos”. Firenze, dicembre 1987
Pavone C." L'impotenza erettile". Federazione medica, vol.4 pag.467-475 1987
Reiss H. "Use of Prostaglandine El for papaverine failed erections", Urology vol.33, n.l, pag15, 1989
Sidi A, A, "Vasoactive intracavernous pharmacotherapy" Urology clinics of North America , Vol.15, n.l, 1988
Stieff C. C., Gall H., Bahren W., etc. "Mid- term results of autoinjection therapy for erectile disfunction". Urology, vol.31, n.6, pag.483, 1988
Zorgniotti A.W., Lefleur R.S. "Auto-injection of the corpus cavernosum with a vasoactive drug combination of vasculogenic impotence". J. of Urology, vol.133, pago 39, 1985
Zorgniotti A.W. "Diagnosis and therapy of vasculogenic impotence", J. of Urology, vol,123, pag 674, 1980
 

Prima dell'assunzione di qualsiasi cosa è sempre assolutamente indicato rivolgersi al proprio medico curante, il quale potrà visitarvi e prescrivervi il prodotto.

Anagen non si assume alcuna responsabilità per le informazioni visualizzate non aggiornate o eventualmente errate.

ORDINA MANPLUS L'INTEGRATORE NATURALE PER LA SALUTE SESSUALE DELL'UOMO - MODULO PROTETTO ORDINAZIONE PER ACQUISTARE ONLINE

Manplus

Perché utilizzare i testi di Anagen.net
Questo sito è protetto da Copyscape Plagiarism Checker Scanner - Non copiare il contenuto di questa pagina senza citare la fonte
 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net