FARMACI GENERICI

->Home Page Anagen.net ->Shop on-line tutti i prodotti
 
Il fenomeno dei generici | Cosa sono i generici | La qualità dei generici | Le prime svolte "etiche" delle multinazionali | L'importanza dei farmaci
Apcalis Oral Jelly gelatina alimentare (tadalafil)
Avodart ® (marchio registrato) nome commerciale (dutasteride)
Cialis ® (marchio registrato) nome commerciale (tadalafil)
Cialis (marchio registrato) One Day ® nome commerciale (tadalafil)
Diflucan ® (marchio registrato) nome commerciale (fluconazolo)
Flagyl ® (marchio registrato) nome commerciale (metronidazolo)
Kamagra Effervescent (sildenafil citrate)
Kamagra Gold (sildenafil citrate)
Kamagra Oral Jelly (sildenafil citrate in forma di gelatina alimentare)
Levitra ® (marchio registrato) nome commerciale (vardenafil)
Lipitor ® (marchio registrato) nome commerciale (atorvastina)
Lovegra ® (marchio registrato) originale (sildenafil citrate)
Nexium ® (marchio registrato) nome commerciale (esomeprazolo)
Priligy ® (marchio registrato) nome commerciale (dapoxetina)
Propecia ® (marchio registrato) nome commerciale (finasteride 1mg)
Proscar ® (marchio registrato) nome commerciale (finasteride 5mg)
Stendra ® (marchio regitrato) nome commerciale (avanafil 100mg)
Tadalis SX (tadalafil)
Tamiflu ® (marchio registrato) nome commerciale (Oseltamivir 75mg)
Viagra ® (marchio registrato)  nome commerciale (sildenafil citrate)
Tadalafil pastiglie morbide orosolubili (sildenafil citrate)
Xenical ® (marchio registrato) nome commerciale (orlistat)
Zyban ® (marchio registrato) nome commerciale (bupropione)
Zithromax ® (marchio registrato) nome commerciale (azitromicina)

IL FENOMENO DEI FARMACI GENERICI

La globalizzazione, il commercio senza frontiere, la delocalizzazione, una volta tanto può essere utilizzata a vantaggio del consumatore, e non solo a vantaggio delle multinazionali.

Il fenomeno dei farmaci generici online è nato con l'avvento della rete globale di Internet e con la globalizzazione dei mercati.

Oggi è possibile comprare qualsiasi cosa in qualsiasi parte del mondo senza muoversi da casa, perché non applicare questo principio anche ai farmaci e riuscire a trovare ed acquistare il farmaco lì dove è più economico?

Lo facciamo per un computer, un libro, un cd musicale od un videogioco, perché non con quel farmaco che alla farmacia della mia città costa il quadruplo di quanto costa lo stesso farmaco, stessa molecola e medesime caratteristiche, in una farmacia di un'altra nazione?

L'acquisto di farmaci generici tramite Internet è iniziato in America. Qui non esiste un servizio pubblico sanitario che fornisca farmaci a chi ne abbia bisogno e non abbia i soldi per acquistarli (modificato poi dal presidente Obama). I farmaci vanno pagati, a meno che non si disponga di una assicurazione sanitaria.
Negli Stati Uniti sono molte le persone che devono rinunciare a curarsi perché non dispongono dei soldi necessari ad acquistare i farmaci. Tuttavia gli USA confinano con due paesi, Canada e Messico, in cui sono in vendita gli stessi farmaci ad un costo molto inferiore.
Invece di essere farmaci prodotti da una grossa casa farmaceutica, con rappresentanti, ufficio pubblicitario, relazioni pubbliche, manager e consistenti guadagni per gli azionisti, sono prodotti da piccole case farmaceutiche come farmaci generici. La molecola è identica, la sostanza attiva è la stessa, gli effetti e la posologia sono identici: si tratta infatti dello stesso farmaco, solo che invece di essere venduto con un nome brevettato viene venduto con il nome scientifico: "Tadalafil" invece di Cialis ® (marchio registrato), "Sildenafil Citrato" invece di Viagra ® (marchio registrato).

Ovviamente prima di acquistare qualcosa è essenziale possedere la prescrizione e la supervisione del proprio medico curante, inoltre bisogna informarsi sulla liceità di dove e come si acquista!

Per anni gli americani, soprattutto quelli che abitavano vicino al confine, hanno fatto avanti e indietro con Canada o Messico per se stessi e per amici, acquistando e portando a casa farmaci generici che costavano molto meno dei farmaci commerciali che non si sarebbero potuti permettere.
Andando in Canada od in Messico si potevano curare utilizzando quelle medicine che nel loro paese gli erano negate. Colesterolo, alta pressione, depressione, ma anche infezioni, HIV, epatite, o cose meno gravi come smettere di fumare o dimagrire.

Il fenomeno dell'acquisto dei farmaci generici all'estero fu documentato anche dal settimanale Time, che nel numero del 2 Febbraio 2004 pubblicò un dettagliato articolo in cui dimostrava che acquistare medicinali all'estero costava dal 40% al 60% meno che acquistarli negli Stati Uniti. Andare in Canada o Messico ad acquistare medicine consentiva a tanti "non ricchi" ed a tanti pensionati di vivere oltre a quanto i prezzi delle medicine negli USA avrebbero permesso.

Con l'avvento di Internet, la possibilità di acquistare farmaci generici all'estero si è estesa a chiunque abbia un computer.

I farmaci sono prodotti da piccole case farmaceutiche sparse nel mondo, ad esempio in India, che comunque agiscono in conformità a regolamenti sanitari e nel rispetto della qualità dei prodotti e della sicurezza dei pazienti. Il paziente può ora ordinarli online, pagando con carta di credito, e riceverli direttamente a casa in una busta od in un pacchetto anonimo, spediti per via aerea. Come un computer, una radio, un libro, la batteria del notebook o una pianta. Non importa più dove si trovi il compratore e dove si trovi il venditore, il primo può acquistare ed il secondo può vendere con la reciproca soddisfazione.  La globalizzazione, il commercio senza frontiere, la delocalizzazione, una volta tanto può essere utilizzata a vantaggio del consumatore, e non solo a vantaggio delle multinazionali.

Questo sito vuole documentare il fenomeno della vendita di farmaci online, soprattutto dei farmaci generici, elencando e spiegando quali sono i farmaci più venduti con questo sistema e quali sono i siti maggiormente convenienti.

Questi sito non vende farmaci, alcun tipo di farmaco, né fa pubblicità ai farmaci. E' un sito di semplice documentazione, che vuole servire come risorsa per capire cosa sono i farmaci generici, a cosa servono e per far risparmiare. Fin dal 1997 quando nacque questo sito, cerchiamo i migliori prezzi al mondo presso i fornitori che ci paiono affidabili, ovviamente resta al visitatore poi fare le sue decisioni, valutazioni e considerazioni.

Prima di acquistare qualsiasi cosa, lo ripetiamo, è sempre indispensabile sentire l'opinione di un medico, possibilmente del proprio medico curante, che conosca la nostra storia personale, le malattie che abbiamo avuto, le nostre eventuali allergie o intolleranze a particolari sostanze o farmaci.

Assumere un farmaco senza la consultazione di un medico può essere pericoloso e può portare a gravi conseguenze. Assumere una medicina a cui si sia allergici, ad esempio, può anche portare ad esiti letali.

I testi che pubblichiamo sui farmaci generici, le informazioni mostrate su questo sito sono già disponibili in Internet, per lo più in lingua inglese, e qui vengono fornite in lingua italiana a scopo di documentazione. Non possono sostituire le avvertenze che ciascuna confezione farmaceutica deve riportare per legge.

Per quanto possiamo mettere accuratezza e precisione nella ricerca delle informazioni, nella selezione delle fonti informative e nelle traduzioni dei testi, siamo consapevoli che qualcosa può sfuggire. Quindi avvertiamo chi legge che nei testi potrebbero esserci imprecisioni o lacune indipendenti dalla nostra volontà ed accuratezza.

Il nostro sito non è in alcuna relazione di proprietà con i siti che segnala, non li possiede né è posseduto.

Ci riserviamo eventualmente di cambiare le informazioni in qualsiasi momento.

Prima di usare qualsiasi farmaco, sia generico che originale, è sempre necessario essere consapevoli di ciò che si fa ed essersi consultati con un medico.

Non bisogna mai assumere un farmaco di propria iniziativa !

Pertanto bisogna porre la massima attenzione a "filtrare" tra le miriadi di offerte che bombardano internet e che spesso sono soltanto delle vere e proprie truffe.

Occhio sempre vigile anche alle farmacie non autorizzate e alle numerose truffe presenti su internet, informarsi sempre se il sito è legalmente abilitato, se possiede le necessarie idoneità e se l'acquisto che si vuole eventualmente effettuare è consentito.

Per un ulteriore approfondimento leggere farmaci.

 

COSA SONO I FARMACI GENERICI

Il farmaco generico è in pratica un farmaco non più coperto da brevetto : al posto del nome commerciale ha il nome del principio attivo.

I farmaci generici hanno le stesse indicazioni terapeutiche, posologia e quindi stessa efficacia.

Il brevetto è la copertura brevettale dei farmaci : è l’intervallo di tempo entro il quale la ditta che ha brevettato il farmaco mantiene l’esclusività nella commercializzazione.

La ditta che detiene il brevetto può anche cedere dietro compenso la produzione ad altre ditte farmaceutiche.

Il costo inferiore dei farmaci generici è giustificato dal fatto che questi farmaci contengono principi attivi non più coperti da brevetto.

Le ditte che producono i farmaci generici devono quindi sostenere solo le spese di produzione e non quelle di ricerca.

Spesso si è portati a pensare che i farmaci generici siano dei farmaci "inferiori" : sarebbe più opportuno chiamare i farmaci generici con il loro vero nome: "farmaci senza brevetto".

Semplicemente i farmaci generici sono farmaci di cui è scaduto il brevetto e che quindi li può produrre chiunque. Inoltre in alcuni Paesi le normative sui brevetti sono differenti e possono anche cambiare i colori e le forme dei medicamenti.

La normativa internazionale pone, ovviamente, una serie di condizioni e di controlli il cui scopo è quello di garantire gli standard di qualità farmacologica e farmaceutica.

Possono essere generici i medicinali contenenti uno, o più principi attivi il cui brevetto sia scaduto (Legge 425/96) e che siano la copia bioequivalente di una specialità medicinale regolarmente in commercio.

Un principio attivo coperto da brevetto può essere commercializzato, come specialità avente un nome di fantasia, solo dall'azienda che ne ha il brevetto.

Questo "monopolio", che dura 10-20 anni, serve a risarcire l'azienda delle enormi spese di ricerca sostenute nei 10 anni circa necessari per mettere a punto un nuovo farmaco.

Bioequivalenza significa che due farmaci (il generico e quello "marcato") devono avere lo stesso comportamento una volta entrati nel nostro organismo.

Il farmaco generico è la copia di un  medicinale registrato, quindi deve avere lo stesso principio attivo,  nella stessa dose, nella stessa forma farmaceutica, nella stessa via di somministrazione e deve avere le stesse indicazioni terapeutiche.

L'azienda, che intende produrre un farmaco generico, non ha sostenuto spese di ricerca e quindi risparmia anche sulla domanda di registrazione.

E' importante differenziare i farmaci generici dai farmaci preparati invece galenicamente in farmacia : è una cosa diversa.

Il vantaggio del farmaco generico è quindi il costo notevolmente inferiore.

Quando un farmaco appare sul mercato spesso gli viene attribuito un nome commerciale di fantasia diverso dal nome del principio attivo che sarebbe l'ingrediente che determina l'effetto farmacologico.

A causa della copertura brevettale questo farmaco rimane proprietà della casa farmaceutica per 15 anni e quindi per questo periodo si può comprare esclusivamente il farmaco di marca.

Con la scadenza della copertura brevettale, altri produttori possono usare il principio attivo per creare altre versioni del farmaco ossia generici riconosciuti come “generici legali”. Prima della scadenza del brevetto le alternative “generiche” del farmaco vengono considerate illegali (eccetto i generici prodotti in alcuni paesi come l'India dove la legge sui farmaci generici è diversa). L'importo di questi trattamenti dall'India, però, non è illegale se per uso personale.

Questo è un grafico esplicativo dei tempi della creazione di un farmaco e della messa in commercio:

Vi sorprenderà saperlo ma il maggior costo è quello di confezionamento e pubblicità.

Perché il Governo Italiano cerca di diffondere l'uso dei farmaci generici?
Non essendo "di marca" questi farmaci sono molto meno costosi e lo stesso Ministero della Sanità Italiana (che si accolla le spese di molti farmaci) cerca di farne diffondere l'uso. L'incoraggiamento governativo nell' uso dei generici è quindi in parte economico, perché permettono di risparmiare non solo ai pazienti ma anche al Servizio Sanitario Nazionale. La differenza di prezzo tra i farmaci di “marca” e quelli “generici” è di almeno il 20% il che significa che i risparmi eventuali per il Governo sarebbero notevoli.
 
Griffati e generici : che differenza c'è?
Soprattutto il prezzo. I farmaci generici sono sostanzialmente uguali a quelli "griffati", devono avere lo stesso grado di purezza, le compresse devono sciogliersi con la stessa velocità e le concentrazioni nel sangue, nei limiti della variabilità individuale, devono essere comparabili con quelle del prodotto di riferimento.
 
L'efficacia è la stessa?
Si. Con una tolleranza del 20%, in pratica lo stesso margine di tolleranza che si trova in lotti diversi dello stesso farmaco, che sia di marca o generico. Quindi in pratica i generici hanno e devono avere la stessa efficaci.
 
Perché il prezzo è diverso?
Niente ricerche, meno costi. I farmaci non generici costano di più perché l'azienda farmaceutica "originale" sostiene i costi notevoli in fase iniziale, per la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione clinica del principio attivo. Il brevetto tutela il diritto di commercializzare il farmaco in esclusiva per questo periodo in modo da recuperare le spese sostenute. Inoltre circa un terzo del prezzo riguarda lancio e promozione sul mercato. Spese che il farmaco generico non deve sostenere, dato che il farmaco di marca gli ha fatto ormai da "apripista".
 
Anche la composizione non cambia?
Possono cambiare gli eccipienti. Gli eccipienti sono quei componenti del medicinale che non hanno direttamente a che fare con la sua efficacia. Per esempio sostanze che proteggono le molecole dall'aggressione di agenti chimici, dell'aria, della temperatura, che aumentano il volume del farmaco, che evitano che i principi attivi si sedimentino sul fondo, etc.

 

LA QUALITA' DEI FARMACI GENERICI

Perché è importante la qualità dei prodotti che si acquistano

Attenzione inoltre alla qualità e ai numerosi falsi presenti su internet (sovente siti in un italiano sgrammaticato "pompati" ai primi posti dei motori di ricerca), spesso un'apparenza di una fonte a buon mercato si rileva pericolosa e inefficace.
 
Fate attenzione ai prezzi troppo bassi proposti nei siti internet. Molte volte sono prodotti senza efficacia e pericolosi, prodotti in laboratori clandestini e rimarchiati. Non fidatevi.
 
Attenzione a siti che propongono prodotti "senza marca" ovvero dove non specificano di che case farmaceutiche sono, a prezzi che attirano. Questo genere di prodotti sono assolutamente pericolosi e di dubbia provenienza! Il contenuto del principio attivo è fluttuante e le condizioni igieniche di produzione sono inaccettabili. Bisogna pretendere la spedizione in blister e non prodotti sfusi! Bisogna pretendere la spedizione con data di scadenza in chiaro e contenuto! Diffidate da tali siti che agiscono in maniera scorretta e dannosa.

E' incredibile i prezzi altissimi dei prodotti generici e originali che sono offerti da molti siti online. Quale è il loro fine? Semplicemente trarre grandi profitti o cercare di offrire ai visitatori il prezzo e le qualità migliori ?

Anagen.net da sempre cerca il meglio al mondo ed offre questo servizio al visitatore, ovviamente bisogna sempre valutare personalmente, quindi non si assume responsabilità.

Attenzione, i medicinali vanno assunti con cautela, per un breve periodo di tempo, non superando le dosi consigliate e solo per le indicazioni riportate sul foglio illustrativo. In caso di dubbio, rivolgersi al medico o al farmacista.

 

LE PRIME SVOLTE "ETICHE" DELLE MULTINAZIONALI FARMACEUTICHE

Spesso il sistema dei brevetti sui farmaci ha l'effetto di impedire l'accesso alle cure ai più poveri.

Inoltre spesso proseguire la ricerca su specifici tipi di farmaci, come quelli necessari a contrastare le malattie che si diffondono nel Terzo mondo, non è economicamente conveniente.

Negli ultimi tempi però sembra che qualcosa stia cambiando. Ad esempio la multinazionale GlaxoSmithKline ha annunciato che rinuncerà al brevetto sui suoi farmaci anti Aids, in modo da permettere la produzione come farmaci generici e quindi venduti a prezzo molto più basso.

Inoltre metterà in comune i risultati delle sue ricerche con la Pfizer.

La multinazionale Novartis sta sviluppando con organismi No Profit farmaci per la diarrea (probabilmente il killer numero 1 dei bambini in Africa).

Anche l'Istituto Cambia (Australia) ha messo a disposizione strumenti di ricerca e software per rendere i brevetti più accessibili.

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre assolutamente indicato rivolgersi al proprio medico curante.

Per le schede sui farmaci è possibile ad esempio anche visitare il sito http://www.prontuariofarmaceutico.it/
 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer / Liberatoria legale | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net