COSMESI DEI CAPELLI
 
->Home Page Anagen.net ->Indice ragionato calvizie e capelli ->Salute della donna
 
Permanente Tinture permanenti
Decolorazione Colorazione semipermanente
Gel, Lacche e Fissatori  
 
Permanente
La forma dei capelli può essere modificata temporaneamente con metodi fisici e calore umido.
 
Si parla della caratteristica "messa in piega".
 
Quando si parla di forma dei capelli modificata in modo duraturo con metodi chimico-fisici si parla di "permanente a caldo".
 
Un tempo questo metodo era attuato imbibendo il capello con sostenza molto alcaline, come carbonato di sodio con solfito, poi con bigodini alla temperatura di 180-200 gradi centigradi.
 
Questo era un metodo molto aggressivo. Successivamente si è passati alla "permanente a freddo", scoprendo le proprietà dell'acido tioglicolico sulla cheratina del capello.
 
Questo metodo è un processo ossido-riduttivo sulla cistina.
 
Questo trattamento è solitamente usato per arricciare i capelli e  per aumentarne il volume.
 
Si usa un liquido detto ondulante ed uno per il fissaggio, arricchiti con proteine, estratti vegetali, profumi.
 
I fusti dei capelli vengono coperti con liquido ondulante e avvolti in bigodini.
 
Le squame della cuticola si aprono, favorendo l'assorbimento del tioglicato.
 
Durante questa fase i capelli sono molto delicati e possono accorciarsi leggermente.
 
Il liquido di fissaggio libera ossigeno e richiude le squame cheratiniche.
 
Si ha quindi una modificazione della forma dei fusti, i quali sono tanto più arricciati quanto più i bigodini sono piccoli.
 
Questo trattamento può danneggiare la cuticola dei capelli e  la corteccia. In caso di capelli malformati il danno può essere molto evidente dopo il trattamento.
 
Inoltre dopo una permanente i capelli appaiono meno grassi, infatti ora la ghiandola sebacea è chiamata a fornire di sebo una superficie maggiore.
 
Tinture permanenti
Sono generalmente prodotti in crema contenenti sostanze le quali in seguito a ossidazione si trasformano in coloranti.
 
Questi preparati non sono quindi colori veri e propri ma precursori del colore.
 
Queste colorazioni creano una tintura permanente  perché si legano in maniera permanente alla cheratina del capello.
 
La frequenza d'uso è proporzionale alla velocità di crescita dei capelli, solitamente 5-6 settimane.
 
La reazione avviene ad un pH alcalino e con un ossidate.
 
L'ossidante usato è solitamente l'acqua ossigenata, usata a bassi volumi di 10-20 o a volmi di 30-40 se è necessario schiarire il colore.
 
La legge impone un limite ai volumi.
 
Può dare allergia da contatto.
 
Quindi chi effettua la tintura deve prima operare un "tocco di prova".
 
I danni apportati al fusto sono accettabili.
 
 
Colorazione semipermanente
Sono le tinture che vengono eliminate dopo 4-6 shampoo.
 
Contengono già le sostanze coloranti.
 
Si utilizzano per apportare riflessi al colore naturale, per mascherare i primi capelli bianchi, per chi deve colorare i capelli frequentemente.
 
Il colore viene deposto solo superficialmente.
 
Questa colorazione è quindi meno aggressiva.
 
Decolorazione
Un tempo veniva utilizzata solo l'acqua ossigenata ad alta concentrazione.
 
Oggi si ottiene tramite solubilizzazione e distruzione del pigmento melanico.
 
Si utilizzano decoloranti solitamente per particolari esigenze come meche, colpi di sole, etc. 
 
Questa operazione apporta un danno alla cuticola ed alla corticale, indebolendo la struttura del capello.
 
 
Gel e lacche, fissatori
Se questi prodotti sono usati con criterio, non danneggiano i capelli.
 
Un gel è un fissatore ad effetto condizionante, compatibile con la cute ed i capelli.
 
Le lacche hanno notevole potere fissativo, tenendo ferma la pettinatura e favorendo acconciature particolari.
 
Non si dovrebbero mai usare in caso di malformazioni del capello per l'aumentata fragilità.
 
Per eliminare i fissatori è meglio usare un blando shampoo o la sola acqua tiepida e non due-tre colpi di spazzola che possono danneggiare qualche cuticola.

La maggior parte dei prodotti per capelli delle linee più commercializzate contiene siliconi : se però un silicone ha "PEG" di fronte al nome, è solubile in acqua e non resterà sui capelli.

 

Leggere anche il concetto di cosmesi.

Gli ingredienti dei cosmetici.

 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net