L'EFFETTO IRRITANTE DELLE SOSTANZE APPLICATE TOPICAMENTE
 
->Home Page Anagen.net ->Indice ragionato calvizie e capelli

La salute del cuoio capelluto è molto importante nella calvizie !

Non per tutti ma per molti si ha un lieve stato irritativo dovuto alle cose che si applicano sullo scalpo.

Applicare la soluzione medicamentosa sul cuoio capelluto non è cosa naturale, ed è certo uno stress per lo scalpo doverla sopportare indefinitamente.

L'alcool ha un effetto disidratante e antisettico.

Credo che mentre si cerca di trattare la calvizie con la soluzione da applicare topicamente, si debba nel frattempo rispettare la pelle, e limitare la sua reazione alle sostanze estranee esterne che applichiamo.

Cosa fare ?

Se si ha uno stato irritativo la prima cosa da fare è ridurre le applicazioni e parlarne con il medico.

Solitamente nei giorni immediatamente successivi all’utilizzo di una nuova sostanza, si può avere irritazione.

Ciò comunque può essere temporaneo e l ’ irritazione scompare dopo una settimana o due.

Un caso tipico può essere la tretinoina.

Utili possono anche essere le cosiddette sostanze ad azione SOD (come i prodotti del Dr. Proctor, il Folligen, il Tricomin, etc.).

Io personalmente uso abitualmente il Folligen, studiato proprio per tal fine.

A detta del Dr. Proctor, il superossido (O2-) cui i SOD sono contro, porta dei messaggi alle cellule e tra questi messaggi c’è quello dell’irritazione, della crescita dei capelli, ecc.

Utili potrebbero risultare anche tutte le sostanze idratanti (come l'acido ialuronico ), infatti l’alcool "secca" la pelle, antinfiammatorie, antirratanti, purificanti, lenitive.

Potrebbero risultare utili l’allantoina (presente ad es. in molti preparati descritti in questo sito), le maschere al burro di karitè.

Anche uno shampoo appropriato credo possa essere utile.

Lo sviluppo di una dermatite da contatto al glicole propilenico è più frequente di quella al minoxidil stesso.

Solitamente se la causa è il glicole propilenico si ha prurito, eruzione cutanea e qualche scaglia.

Se la causa è invece il minoxidil è più frequente la presenza di sole scaglie.

Se si sperimenta una qualche allergia locale con la soluzione al minoxidil bisognerebbe provare a sostituire il glicole propilenico con PEG.

Si utilizza anche il DMI, come nelle ottime formulazioni del Dr. Klein.

Un sistema elementare che può dare qualche indicazione se si è allergici a qualcosa è quello di applicare, per due giorni su un braccio ciò che si vuole provare alla normale frequenza che si userebbe sul cuoio capelluto.

Dopo i due giorni si valuta se c'è qualche arrossamento o prurito.

Un dermatologo preparato saprà dare ottimi consigli a riguardo.

Molta importanza ha il valore di pH delle soluzioni applicate sulla pelle e in questo caso, sul cuoio capelluto.

Il ph è un indice per esprimere il grado di acidità o di basicità delle soluzioni.

Precisamente pH=-log[H+], cioè la concentrazione degli ioni idrogeno della soluzione considerata, espressa in grammoioni per litro.

L'acqua depurata (o distillata) si considera perfettamente neutra, ossia pH=7.

Le soluzioni acide hanno pH inferiore a 7, tanto più è basso tanto più la soluzione è acida.

Le soluzioni alcaline hanno pH superiore a 7, tanto più è alto tanto più la soluzione è alcalina.

Controllate sempre con una cartina al tornasole o un pHmetro digitale, il valore di pH della soluzione che state per utilizzare, indipendentemente dalla concentrazione riportata in etichetta.

Le cartine al tornasole si trovano in farmacia, dal loro colore naturale giallo passano al rosso per l'acidità e al blu per l'alcalinità.

La superficie della pelle ed i capelli sono acidi, al fine di uccidere i microbi o per fermarne la moltiplicazione.

Mediamente hanno pH=5.6 e soffrono se messi a contatto con prodotti che hanno un pH diverso dal loro.

Il cuoio capelluto ha pH compreso nell' intervallo 4 - 6 o leggermente acido.

La pelle quando viene aggredita con liquidi alcalini reagisce cercando di tamponare l'aggressione e in genere ci riesce dopo qualche ora.

Può non manifestare subito questa sofferenza ma può essere evidente dopo un certo tempo, con secchezza, prurito, etc. 

Vai ad esperienze

 
Copyright Anagen.net