LA MOLECOLA BENJAMIN BUTTON PER RINGIOVANIRE

->Home Page Anagen.net ->Salute generale ->Invecchiamento

Una molecola chiamata "Benjamin Button" a base di una sostanza precursore della molecola NAD (adenina dinucleotide Nicotinamide) è stata testata con successo nei topi e si prevedono probabili esperimenti sull'uomo.

Sarebbe in grado di riportare il fisico agli splendori della gioventù, parafrasando il film "Il curioso caso di Benjamin Button" di David Fincher, nel quale era possibile far scorrere le lancette dell'orologio all'indietro e ringiovanire i muscoli.

La molecola è stata trovata dai ricercatori della Harvard Medical School i quali hanno descritto lo studio sulla rivista Cell.

L'attuale test è stato condotto sui topi e gli scienziati hanno identificato un meccanismo totalmente nuovo di invecchiamento e sono riusciti a invertirlo.

Le ricerche si sono concentrate su una sostanza chimica (un coenzima) chiamata Nad, i cui livelli diminuiscono in tutte le cellule con l'avanzare dell'età.

Questa particolarità interferisce con la funzionalità dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, portando all'invecchiamento.

Gli esperimenti sui topi hanno evidenziato che aumentando i livelli di Nad (in particolari dando ai roditori una sostanza che poi viene convertita in modo naturale in Nad), è possibile portare indietro il tempo : ad esempio in una settimana di cura i topi di circa 2 anni sono stati "riportati" a un'età di circa 6 mesi, considerando i parametri come la funzionalità mitocondriale, la perdita di massa muscolare, l'insulino-resistenza e l'infiammazione.

I muscoli dei topi quindi ringiovanirebbero l’equivalente di 40 anni in termini di vita umana.

Ana Gomes (dipartimento di genetica della Harvard Medical School), tra gli autori dello studio, precisa che "sono risultati molto importanti, anche se l'invecchiamento è un processo multifattoriale e non si può bloccare agendo su un solo elemento".

Questa sostanza riattiverebbe i mitocondri dei muscoli, cioè le loro centraline elettriche cellulari, con il risultato di rendere questi tessuti più forti e giovani.

"Ho studiato l'invecchiamento a livello molecolare ormai da quasi 20 anni e non pensavo che avrei visto un giorno in cui l'invecchiamento potrebbe essere inveritito. Pensavo che saremmo stati fortunati a rallentare un pò" ha detto il professore David Sinclair della University of New South Wales, leader dello studio nella Harvard Medical School in Usa.

La ricerca è stata testata su topi di età compresa tra 6 e 22 mesi, confrontando prima come l'invecchiamento si è verificato in generale, poi dopo la prova del nuovo composto.

Una spiegazione di come e perché si verifica invecchiamento può essere visto nei livelli di acido ribonucleico messaggero (mRNA) nel nucleo e nei mitocondri, che iniziano a differire con l'età. Questi livelli codificano le informazioni genetiche intorno una cellula.

I mitocondri sono dove tutto il "duro lavoro" si svolge. Tutti i mammiferi creano energia in modo che le piccole molecole vengono create quando quelle più grandi muoiono, e viene rilasciata energia. La respirazione muscolare è il risultato di questo processo, e il suo rapido funzionamento è la chiave per l'inversione età, spiegano i ricercatori.

"Abbiamo cromosomi che tutti noi conosciamo, noi lo chiamiamo il nostro genoma, ma ci sono altri DNA che spesso non consideriamo - come il DNA mitocondriale che otteniamo dalle nostre madri ... quello che abbiamo trovato è che durante l'invecchiamento di questi due genomi, i cromosomi, non si parlano tra loro ", ha detto Sinclair.

Sebbene molte delle informazioni sono prese dai mitocondri, alcune funzioni preposte alla respirazione muscolare sono codificati in informazioni memorizzate nel nucleo. Pertanto, un funzionamento equilibrato e coordinato di entrambi è essenziale.

I livelli di mRNA nei mitocondri diminuiscono con il trascorrere dell'età. E lo stesso è stato notato per proteine ​​chiamate SIRT-1 e un altro prodotto dal nucleo, i cui livelli sono collegati con una durata superiore.

Soprattutto SIRT-1: più alto è il livello, più lento è l'invecchiamento.

Tuttavia, un problema più grande è stata trovato a proposito della cosiddetta molecola NAD + e i suoi livelli nel nucleo.  I livelli semplicemente diminuiscono con l'età.

"Quando siamo giovani, abbiamo gli alti livelli di NAD ma con il trascorrere dell'età i  livelli sono scesi anche di circa il 50 per cento e quindi abbiamo somministrato una sostanza per riportare il NAD ai livelli giovanili "

Per cercare di ingannare gli organismi dei topi a produrre più SIRT-1, gli scienziati hanno iniettato i topi con nicotinamide nucleotide mono (NMN) - una molecola direttamente responsabile per i livelli di NAD, nota per portare ad un aumento della SIRT-1.

Il gene Sirt-1 sarebbe anche possibile attivarlo con un composto del Resveratrolo.

La ricerca ha utilizzato l'equivalente di 500 mg di NMN per ogni chilogrammo di peso corporeo al giorno.

L'esperimento ha funzionato.

Il professor Sinclair era stupito, dicendo cellulare che "i topi avevano più energia, i loro muscoli erano come se fossero stati allenati ed erano in grado di mimare i benefici della dieta ed esercizio fisico solo dopo una settimana di somministrazione."

Lo scienziato ha potuto notare che le malattie che si aspettano nell'età avanzata sono state drasticamente invertite nei topi: atrofia muscolare, infiammazioni, artrite, etc. . E il muscolo più importante del corpo - il cuore - ha semplicemente invertito la sua età.

Tutto questo è accaduto in una sola settimana.

In sostanza un modo abbastanza efficace per combattere il declino della NAD sarebbe la restrizione calorica eccessiva ed esercizio fisico intenso.

In questa ricerca pubblicata sulla rivista Cell i ricercatori hanno scoperto che NMN iniettata in un corpo di topo si trasforma in NAD per riparare i canali di comunicazione interrotti.

Questo composto imita l'effetto della dieta ed esercizio fisico.

Il composto NMN attiva tutti e sette i geni sirtuin implicati nella longevità.

Visti i risultati sorprendenti nei topo, gli scienziati hanno seriamente considerato la sperimentazione umana nel breve termine.

Naturalmente, senza rigorosi test sugli esseri umani, non è ancora possibile considerare l'uso sull'Uomo. Non è un compito facile, in quanto i costi si prevede possano essere di svariati milioni.

Il professore Sinclair ha affermato che non consiglierebbe a nessuno di assumere NMN fino a quando tutti gli studi necessari sull'Uomo non saranno completati e fino a quando non si saranno valutati i possibili effetti collaterali.

In attesa del definirsi dei studi non possiamo che cercare di mantenere uno stile di vita che sia al massimo salutare sia per il fisico che per la mente.

TUTTI I METODI ALLENTARE L'INVECCHIAMENTO E MANTENERSI IN SALUTE: TUTTO QUELLO CHE SI PUO' FARE

PERCHE' E' IMPORTANTE AVERE CURA DI SE' STESSI

 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net