Anti-Anxiety di Vitaminity
 
Integratore che favorisce l'umore e la serenità
 
->Home Page Anagen.net ->Alimentazione ->Salute generale
 
Modulo di ordinazione Anti-Anxiety Shopping

Anti-Anxiety  integratore utile per mantenere un fisiologico tono dell’umore e favorire una sensazione di serenità.

Ingredienti per 2 capsule (dose giornaliera):
 
L-Teanina 200 mg
Giuggiolo (Zizyphus Jujuba var. spinosa) semi estratto secco 200 mg titolato e standardizzato al 2% in jujuboside 4 mg
Magnolia (Magnolia officinalis) corteccia estratto secco 182 mg titolato al 2% in honokiolo 3,6 mg
Biancospino (Crataegus oxyacantha) fiori e foglie estratto secco 136 mg titolato allo 0.5% in vitexina-2-ramnoside 0,7 mg
Passiflora (Passiflora incarnata) pianta estratto secco109 mg titolato al 4% in isovitexina 4,4 mg
Vischio (Viscum album) foglie estratto secco 45 mg
 
Caratteristiche del prodotto: è un insieme di sostanze attive nel riportare a livello fisiologico il tono dell’umore, ad attenuare gli stati d’ansia e a favorire sensazioni di serenità e di calma.
 
Attività principali: contro ansia, stress, nervosismo, stati depressivi, sindrome premestruale, scarsa concentrazione, agitazione, ipertensione, vasocostrizione coronarica e periferica, aritmie cardiache, turbe nervose, scarsa diuresi, alopecia psicogena.
 
L-Teanina
Il the (Camelia sinesis) è conosciuto da tempo per i suoi effetti sia eccitanti che rilassanti, in tempi recenti si è potuto constatare che mentre la teina (la caffeina contenuta nel the)  attiva notoriamente il sistema nervoso, altre sostanze favoriscono il rilassamento, tra queste in particolare spicca per la sua marcata attività la L-Teanina (o semplicemente teanina).
 
Si tratta di un aminoacido non proteico derivato etilamidico dell’acido glutammico, ossia di un precursore del GABA (acido gamma-ammino butirrico) che è un importante inibitore del sistema nervoso centrale.
 
In uno studio specifico su giovani donne con disturbi d’ansia, la teanina a 200 mg al giorno ha fatto riscontrare all’elettroencefalogramma la produzione di un alto numero di onde alfa dopo circa 40 minuti dall’assunzione rispetto a placebo (e a una dose di soli 50 mg).
 
Le onde alfa sono le onde cerebrali che connotano gli stati di rilassamento e questo effetto della teanina è spiegato con l’inibizione di neurotrasmettitori come noradrenalina, serotonina e dopamina.
 
Altri studi con lo stesso dosaggio hanno poi mostrato che questo amminoacido è in grado di ridurre i sintomi della sindrome premestruale (insonnia, crampi, depressione e irritabilità). In altri studi è poi stata riscontrata un’attività della L-Teanina a supporto di alcuni farmaci antitumorali, nonché un attività di attivazione del sistema immunitario contro tumori, funghi, batteri e parassiti.
 
 
Giuggiolo (Zizyphus Jujuba var. spinosa)
Il Giuggiolo o Zizyphus o Jujuba è la pianta usata come calmante nella medicina cinese (Suan Zao Ren) ed è una specie che da secoli cresce sia spontanea che coltivata  anche nelle regioni mediterranee.
 
Vengono utilizzati i semi presenti nei frutti che contengono alcuni flavonoidi e saponine che hanno proprietà, distensive e rilassanti, tra questi spicca il jujuboside in cui è titolato l’estratto di questo integratore e che ha mostrato in alcuni studi attività sulle onde cerebrali e sul rilassamento negli stati di agitazione indotti con altre sostanze.
 
 
Magnolia (Magnolia officinalis)
Anche questa nota pianta è utilizzata da secoli dalla medicina tradizionale cinese ma sono recenti gli studi che hanno messo in evidenza le proprietà benefiche di due sostanze contenute soprattutto nella sua corteccia, quali l’honokiolo e il magnoliolo.
 
La corteccia di magnolia ha effetto calmante, ma non attenua i sensi e l’attenzione non da spossatezza e sonnolenza, apportando invece rilassamento e concentrazione, inoltre contrasta gli stati depressivi e  non da assuefazione (che possono dare invece calmanti e gli ansiolitici di sintesi),  
 
L’honokiolo ha peraltro fatto riscontrare molte proprietà benefiche dal momento che è anche un potentissimo antiossidante in grado di contrastare la perossidazione lipidica e di proteggere i mitocondri dai radicali liberi come hanno mostrato numerosi studi su animali da laboratorio.
 
Da queste sue attività si fa peraltro derivare sia l’azione protettiva nei confronti delle funzioni cerebrali che la sua azione antitumorale che sta interessando da qualche anno il mondo della ricerca soprattutto per quanto riguarda la lotta alla leucemia e alle proliferazione delle cellule cancerogene.
 
Inoltre l’honokiolo possiede la particolare caratteristica di inibire il percorso mTOR, ossia del recettore della rapamicina che è fondamentale per la crescita dei tumori, senza agire nello stesso senso con i nuovi linfociti T che servono a contrastare i tumori stessi.
 
L’estratto di corteccia di magnolia mostra infine anche proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche nonché antibatteriche e antifungine.
 
 
Biancospino (Crataegus Oxycanta)
Il biancospino è noto in fitoterapia per le sue potenti attività sul sistema cardiovascolare dovute alla sua azione rilassante sulla muscolatura delle pareti vasali, con effetti calmanti e di regolazione della pressione arteriosa, dovuti alla presenza nei suoi estratti di flavonoidi, iperoside, vitexina e altre sostanze attive.
 
Gli studi in doppio cieco hanno dimostrato azione vasodilatatoria e cardiotonica e quindi l’utilizzo degli stessi viene consigliato in caso di angina pectoris, aritmie e ipertensione arteriosa.
 
Agisce peraltro come ansiolitico a antispasmodico contro insonnia, nervosismo, irritabilità, emotività, stress e attacchi di panico e pare efficace anche per contrastare i disturbi della menopausa.
 
La parte polifenolica dell’estratto ricca di acido caffeico e clorogenico esplicano infine una benefica azione antiossidante a protezione di cellule e DNA.
 
 
Passiflora (Passiflora incarnata)
Pianta originaria del Centro e Sud America è coltivata da tempo nei climi caldo e temperati di tutto il mondo e utilizzata come rimedio contro l’ansia per i suoi effetti sedativi sul sistema nervoso centrale.
 
Gli studi eseguiti sugli estratti di questa pianta hanno mostrato una significativa azione ansiolitica dovuta all’azione dei flavonoidi che caratterizzano questa pianta, tra cui spicca l’isovitexina.
 
In particolare la comparazione con le benzodiazepine ha mostrato effetti diversi degli estratti di passiflora che non portano a stati di sonnolenza e permettono di mantenere l’attenzione e la concentrazione diurna, ma danno un sonno ristoratore con il riposo notturno, mentre i farmaci in questione possono dare un sonno molto superficiale e a spossatezza e mancanza di concentrazione durante il giorno, oltre che ad assuefazione e altre reazioni avverse che invece non si riscontrano con la somministrazione, anche prolungata, degli estratti di passiflora.
 
 
Vischio (Viscum album)
Il vischio è una pianta sempreverede piuttosto comune che cresce su varie altre specie di tipo arboreo e che in fitoterapia è considerata per la sua attività contro i contro i tumori, contro l’involuzione della ghiandola timica e per la stimolazione del sistema immunitario nonché per la regolazione della tensione arteriosa avendo un effetto ipotensivo, sedativo e vasodilatatore.
 
Il vischio contenie alcoloidi, lectine, lignani e composti fenilpropanoidi.
 
L’attività calmante e cardiotonica viene in particolare riferita all’azione dei lignani, di cui sono ricchi gli estratti, mentre la stimolazione della risposta immunitaria è collegata alla presenza di polisaccaridi.
 
Dosaggio: si consigliano 1-2 cps al giorno da assumere con acqua.
 
Biodisponibilità: differente per le varie sostanze, ma comunque nel complesso elevata.
 
Contoindicazioni: non assumere in gravidanza o durante l’allattamento 
 
 
Studi, articoli, notizie: 

->Anti-Anxiety di Vitaminity 120 capsule € 29

Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net