PLANTARI E SCARPE SAKEM
 
Plantari e calzature : migliora la tua salute iniziando dal piede
 
Home Page Anagen.net Salute generale
 
->Ordina subito questi prodotti - Modulo protetto di ordinazione online calzature e plantari Sakem

Le calzature e plantari Sakem hanno come base lo studio del benessere del piede

CATALOGO COMPLETO CALZATURE E PLANTARI SAKEM CON FOTO E PREZZI

TABELLA DEI COLORI E DEI MATERIALI

COSA E' UN PLANTARE ?

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Le calzature e i plantari Sakem, di Manifatture Castello, sono ideali al lavoro, per chi fa sport, per rilassarsi, per aiutare a far scomparire lo stress, per chi cammina molto, per chi è soggetto a dolori, gonfiori, stanchezza alle estremità e per chiunque voglia approfittare di questi prodotti per migliorare la propria salute.

Ogni calzatura può essere fornita di due plantari : Sakem e Fussbett.

E' possibile usare ambedue i plantari, alternandoli secondo il piacere e l'esigenza del momento.

Il plantare Sakem in materiale antiallergico e atossico è automassaggiante, migliora la circolazione sanguigna, agisce contro cellulite (impedisce il rallentamento della circolazione), duroni, calli, vene varicose, stanchezza ai piedi e alla muscolatura delle gambe, facilita la digestione.

plantare.jpe (8609 byte)

Queste calzature ortopediche sono di ottima fattura.

Le lamelle sono sostenute da una nervatura che le obbliga a muoversi sempre nello stesso senso, avanti e indietro,(dal tallone alle dita e viceversa - longitudinalmente) provocando il benefico massaggio, come quello dei massaggiatori professionisti.

Non provoca un massaggio trasversale che sarebbe inutile e dannoso. Il tallone del piede appoggiando su una parte solida non determina squilibrio o sensi di vertigine.

Si può portare con le calze o con il piede nudo. La sua forma è il calco perfetto di un piede perfetto in un corpo sano.

Il piede, come altre parti del nostro corpo, suda perché è a contatto con materiale e strutture che non favoriscono l'areazione. Le lamelle mantenendo il piede sollevato, impediscono la sudorazione ottenendo un'ottima traspirazione.

Le lamelle, con il loro benefico massaggio aiutano il sangue a risalire verso il cuore, favorendo una buona circolazione e combattendo gli squilibri fra le varie parti del corpo, eliminando gli eccessi di grasso e di cellulite.

Nel caso di malattie infettive quali micosi, verruche e funghi che vengono trasmesse per contagio, soprattutto nelle docce comuni, è un ottimo mezzo di prevenzione perché isola i piedi, lascia correre l'acqua che è il veicolo d'infezione e lascia il piede asciutto impedendo agli agenti infettivi di riprodursi.

Il plantare Fussbett è anatomico in morbido lattice riposante ed antidiabetico.

p2.jpg (9521 byte)

I due plantari sono intercambiabili e si possono alternare durante la giornata.

I vantaggi per i piedi ed il fisico tutto sono notevoli.

Con queste calzature Sakem sembrerà di camminare a piedi nudi tanto per spiegare la grande sensazione di leggerezza e di comodità.

Anche il solo avere in casa un paio di ciabatte Sakem può essere un ottimo regalo per il proprio benessere!

Cosa è un plantare?

Spesso,dopo aver fatto una visita dallo specialista ci si rivolge ad un officina ortopedica o una farmacia con una ricetta medica, senza avere le idee chiare né di quello che c’è scritto né tantomeno sul da farsi.

L’ortesi plantare è un dispositivo medico realizzato completamente su misura che, in generale, deve rispondere a più necessità, ovvero da un lato correggere e/o compensare una problematica e dall’altra essere ben tollerata dal paziente risultando perciò leggera e soprattutto capace di migliorare la qualità della vita.

Un paio di plantari su misura, per essere tali, non potranno essere uguali ad un altro soggetto perché diversi per anatomia, per problematica, per età, per sudorazione, peso etc. Quindi, ad esempio un bimbo avrà un ortesi plantare con caratteristiche molto diverse da un soggetto adulto con l’artrite deformante.

I plantari si classificano per correttivi, antalgici e biomeccanici.

I plantari correttivi sono ortesi realizzati con lo scopo di correggere una problematica nell’età evolutiva, ovvero fino a quando l’apparato muscolo-tendineo-scheletrico è in grado di rispondere a delle sollecitazioni esterne. Appartengono a queste categorie le ortesi per il bimbo che, per mezzo di cunei, spessori o sostegni, sono in grado di modificare,nelle migliori delle circostanze, la presenza di alcune problematiche come il piede piatto, la pronazione del retropiede, l’avampiede varo, il ginocchio valgo, etc.

L'ortesi plantare,nel bimbo ha come scopo quello di migliorare una problematica in corso come ad esempio il piede piatto o il retropiede valgo. Non sempre, l’obbiettivo viene raggiunto a causa di molteplici fattori quali :

l’entita del problema : un piede piatto di I grado ha più possibilità di correzione di un piede piatto di III grado; la recettività individuale : non tutti i soggetti rispondono allo stesso modo di fronte a correzioni simili o uguali; il tono muscolare : spesso il tono muscolare del bambino è piuttosto lasso pertanto associare l’ortesi plantare ad un’attività sportiva ( ad es. il nuoto ) aiuta a migliorare i rapporti muscolo-scheletrici; l’età : un bimbo a 4 anni ha più probabilità di un buon esito correttivo che non a 8 o 10 anni.

Nonostante ciò,va sottolineato come l’utilizzo di un ortesi plantare nel bimbo ha come minimo dei requisiti richiesti, la capacità di limitare e compensare la problematica evitando cioè un progressivo peggioramento e soprattutto ha la capacità di mantenere una corretta postura del piede!

Alla categoria dei plantari antalgici appartengono le ortesi concepite a solo scopo di ridurre, limitare o, nelle migliori ortesi, eliminare il dolore scatenato a seguito di una problematica in corso. Sono plantari che vengono concepiti con materiali solitamente morbidi al fine di ammortizzare o scaricare l’urto in un determinato punto dolente. Vengono normalmente realizzate in soggetti con artrosi ad uno stadio avanzato, artrite deformante, gotta, diabetici, gravi insufficienze circolatorie o comunque in tutte quelle circostanze in cui il piede lamenta una grave insofferenza in cui il paziente ha normalmente superato i 60 anni d’età.

I plantari biomeccanici rappresentano senza dubbio le ortesi più complesse da realizzare sia per la complessità nella costruzione, sia per la competenza che un tecnico ortopedico deve mettere a disposizione per aiutare a ristabilire una corretta funzionalità del passo. La realizzazione di un ortesi biomeccanica si avvale quindi di uno studio approfondito valutando :

Anamnesi : la storia e la sintomatologia della patologia in corso;

Valutazioni delle eventuali instabilità articolari : attraverso la valutazione del “range” di movimento delle articolazioni;

Osservazione della marcia : a piede nudo il paziente viene attentamente osservato per individuare ad “occhio” eventuali disturbi ;

Uso della piattaforma di pressione/forza : ovvero l’utilizzo del baropodometro computerizzato per studiare a fondo la funzionalità del passo;

Quindi solo dopo aver ottenuto una visione completa della problematica sarà possibile procedere alla seconda operazione : la presa del calco del piede;

Consiste nell’operazione più importante e delicata in quanto solo prendendo correttamente l’impronta del piede sarà possibile ottenere un positivo del piede il più possibile compensato da eventuali vizi di atteggiamento.

La funzione dell'ortesi biomeccanica è di assorbire l’onda di shock a cui il calcagno è sottoposto durante la prima fase di appoggio riducendo la forza istantanea applicata; normalizzare i tempi di contatto del piede al suolo rispettando la corretta prono-supinazione del piede; trasferire il peso del corpo durante il movimento del piede modificando gli assi di movimento al fine di normalizzare la funzione del passo.

Gli obiettivi sono : compensare la meccanica del retropiede stabilizzando l’area calcaneare nella posizione di “neutra sottoastragalica”; compensare la meccanica dell’avampiede in funzione della sua correggibilità; spesso, per la presenza di dolore, sostenere o stimolare l’arco longitudinale mediale in modo elastico e personalizzato; in presenza di ipercarichi su qualunque zona del piede normalizzarli attraverso soluzioni di carico/scarico.

I materiali utilizzati sono i più disparati, vanno dall’uso di sughero, cuoio e resine composte termoformabili per correggere,sostenere o stabilizzare; schiume poliolefiniche a celle chiuse modellabili per riequilibrare gli eccessivi picchi di forze (dovute ad esempio da cedimento delle teste metatarsasali; rivestimenti con polimeri uretanici a cellule aperte, protettivi ed ammortizzanti, che proteggono il tessuto sottocutaneo. Quindi, un ortesi plantare avrà caratteristiche, composizione, sostegni e scarichi diversi da dall’avampiede al retropiede a seconda dell’obbiettivo da raggiungere.

Manifatture Castello produce queste calzature sanitario/salutistiche testate e certificate dall'Università di Chirurgia Vascolare di Milano, consigliati contro gli inestetismi della cellulite, per la stanchezza di piedi e gambe e per una migliore circolazione venosa, dal momento che le lamelle caratteristiche dei plantari favoriscono la spinta del sangue verso l'alto. Sono ideali al lavoro, per chi fa sport, per rilassarsi, per aiutare a far scomparire lo stress, per una pelle più elastica e vellutata, per chi cammina molto, per chi è soggetto a dolori, gonfiori, stanchezza alle estremità e per chiunque voglia approfittare di questi prodotti per migliorare la propria salute.

L'uso della calzatura appropriata sul posto di lavoro è uno "strumento" indispensabile per coloro, e sono molti, che devono restare a lungo in piedi per combattere la stanchezza e il gonfiore a piedi e gambe a causa del maggior apporto di sangue.

E' stato progettato anche pensando a queste persone.

I materiali usati (legno, sughero, maxiporo, P.U., poliuretano, cuoio) sono degli ottimi isolanti:

per la protezione totale del piede (dall'acqua alla limatura di ferro delle officine) morbidi pellami usati diventeranno come un guanto sui piedi e diventeranno una seconda pelle.

Il tipo di pelle usato può essere pelle Bovina oppure pelle Nabuk (pelle opaca, dall'aspetto robusto, molto simile al velluto, attraverso una particolare lavorazione, viene conferito un aspetto scamosciato), pelle Nappa (sarebbe invece la pelle lucida, molto sottile e morbidissima), Camoscio.

La bellezza è lo specchio di un fisico sano.

Non dimentichiamoci che ci muoviamo grazie ai nostri piedi !

Il piede è il supporto e la base del nostro corpo.

In esso arrivano tutti i terminali del nostro sistema nervoso, dopo avere attraversato i principali grandi organi del corpo: cuore, milza, stomaco, fegato.

E' quindi evidente che è importante trattare bene i propri piedi:

Col tempo, sempre per effetto della migliore circolazione, si aiuterà ad eliminare i grassi in eccesso, lasciando un fisico sano e bello come suggerito dai canoni della moderna estetica.

L'uso della calzatura Sakem sul posto di lavoro è uno "strumento" indispensabile per coloro, e sono molti, che devono restare a lungo in piedi in quanto combatte la stanchezza e il gonfiore a piedi e gambe a causa del maggior apporto di sangue. Sakem è stato progettato proprio pensando a queste persone.

Questi prodotti artigianali realmente di grande qualità sono tra il meglio per i nostri piedi.

Il plantare SAKEM, il plantare SOFT-FUSSBETT e lo ZOCCOLO SANITARIO DA LAVORO sono stati testati dai seguenti istituti: Chirurgia Vascolare presso l'Università di Milano e l'Istituto Ortopedico e Traumatologico Rizzoli a Bologna.

COME SONO FATTI LE CALZATURE E I PLANTARI SAKEM
Sono cucite a mano con antico metodo artigianale che esclude l'uso di qualsiasi collante o additivo chimico. Con marchio CE e norme EN
 
 
I modelli di calzature Sakem sono vari ma in tutti il "cuore" è il plantare. Il plantare è in morbido materiale (impasto di gomme speciali) antiallergico e atossico.
Poiché è morbido si adatta a tutte le anatomie di qualsiasi piede. Le lamelle sono sostenute da una nervatura che le obbliga a muoversi sempre nello stesso senso, avanti e indietro, (dal tallone alle dita e viceversa - longitudinalmente) provocando il benefico massaggio, come fanno i massaggiatori professionisti. Il massaggio non corretto, come quello di altri plantari definiti massaggianti, dà un effetto negativo di massaggio a "ventaglio" o "trasversale".
 

Il plantare Sakem non provoca un massaggio trasversale che sarebbe inutile e dannoso. Il tallone del piede appoggiando su una parte solida non determina squilibrio o sensi di vertigine.
Il piede non è soggetto a micro-urti in quanto le lamelle del plantare fungono da ammortizzatori.

Inoltre, con il plantare SAKEM otteniamo una deambulazione corretta a differenza di quelli che imitano il nostro plantare (non potendolo copiare uguale), dando origine, nella loro similitudine non perfetta, ad una deambulazione non corretta e non ben equilibrata. La Manifatture Castello ha messo quello che, a buona ragione, si può definire il plantare anatomico automassaggiante di ultima generazione.

Il plantare Sakem si può portare con le calze o con il piede nudo. La sua forma è il calco perfetto di un piede perfetto in un corpo sano.

La riflessologia plantare ci insegna che ci sono alcuni punti di riflesso nel piede che sono strettamente collegati ai nostri organi vitali. Massaggiando delicatamente i punti di riflesso con i confortevoli plantari Sakem, tutti gli organi corrispondenti vengono continuamente ed efficientemente stimolati.

Perché i magneti?
Per milioni di anni i magneti sono stati usati per aiutare il corpo a guarire in quanto permettono di scaricare le "energie negative", responsabili di molte patologie.

Come usare i plantari Sakem e come posizionare i magneti
I plantari Sakem vanno posizionati all'interno della scarpa con i magneti rivolti verso l'alto.
È consigliabile indossarli, almeno per il primo giorno, solo per mezz'ora, poi aumentare gradualmente i tempi nel corso della settimana. Se sentite che il piede è stimolato eccessivamente, fate una breve pausa per poi riprenderli e vedrete che, via via, aumentando la durata, senza alcuno sforzo, diverranno indispensabili per il vostro benessere. Per avere buoni risultati preventivi, le calzature ortesiche Sakem vanno usate abitualmente tutti i giorni.

Indicazioni generali dei plantari SAKEM
Gonfiori, reumatismi, dolori articolari, infiammazioni, miglioramento degli indici metabolici, degli zuccheri, delle proteine e dei grassi, regolazione del sistema nervoso centrale, regolazione della circolazione sanguigna e del sistema cardiovascolare, miglioramento delle disfunzioni della spina dorsale e di tutto il sistema osseo e connettivo.

PERCHE' SCEGLIERE UN PRODOTTO SAKEM

Con Sakem il piede "respira".

Il piede, come altre parti del nostro corpo, suda perché è a contatto con materiali e strutture che non favoriscono l'areazione. Le lamelle del Sakem mantenendo il piede sollevato, impediscono la sudorazione ottenendo un'ottima traspirazione. Per lo stesso principio aiutano ad evitare la formazione di calli e duroni sulla pianta del piede. E per ultimo, ma non per importanza, la migliorata circolazione del sangue aiuta il ricambio delle cellule morte più velocemente, il piede è aiutato a recuperare la propria condizione originaria: senza pelli morte, duroni, verruche, e fastidiosi inestetismi.

Tutti i gradi di morbidezza per un massaggio differenziato

Le calzature Sakem si possono considerare divise in due grandi gruppi: calzature con suola a fondo rigido (es. zoccoli in legno) e calzature con suola a fondo flessibile (es. sandali in sughero, gomma, cuoio).

Quale tipo scegliere?

Questa è una scelta prettamente personale in quanto ciascuno di noi ha le proprie particolari esigenze.

Noi illustriamo le differenti caratteristiche: suola a fondo flessibile: fa si che la calzatura si muova assieme al piede, il camminare richiede meno dispendio di energie e si ha un buon massaggio al piede; suola a fondo rigido: il piede deve flettersi di più nel camminare, si impegnano più energie, ma in compenso il massaggio è più vigoroso.

Un esempio lampante di come la moda possa prescindere nel modo più completo da considerazioni di igiene e di salute, con quali disastrose conseguenze si lascia immaginare.

Queste scarpe, che assomigliano a strumenti di tortura venivano proposte in un catalogo americano di vendita per corrispondenza del 1899.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER CHI DEVE STARE MOLTO IN PIEDI

Seguendo il principio degli ammortizzatori che assorbono gli urti e non li trasmettono al veicolo, il Sakem, allo stesso modo, si adatta alla forma ed ai movimenti dei piedi, proteggendoli dalle asperità del terreno e ridonando loro elasticità e leggerezza.

Dato lo speciale materiale con cui viene prodotto, è il plantare ad adattarsi alla forma del piede e non il piede al plantare (come avviene nelle comuni calzature a fondo rigido).

Infatti, se il piede non è perfetto, soprattutto nell'arcata plantare e nel metatarso, e non combacia con l'anatomia della normale calzatura rigida, si provoca dolore e col tempo la formazione di calli e duroni alla pianta del piede.

Pertanto, il plantare Sakem, per la sua perfetta adattabilità a qualsiasi anatomia dei piedi, è la massima comodità attuabile nel campo della linea riposante, perché è il plantare che deve essere al servizio del piede e non il piede a doversi adattare ad una anatomia rigida, prestabilita e non sua.

Il piede viene tenuto costantemente sollevato ed arieggiato, evitando così la fastidiosa sudorazione.

Le lamelle, con il loro benefico massaggio, aiutano il sangue a risalire verso il cuore, favorendo una buona circolazione e combattendo gli squilibri fra le varie parti del corpo, eliminando gli eccessi di grasso e di ritenzione idrica, patologie che concorrono a causare la cellulite.

Se sei uno sportivo e il tuo piede è fondamentale per l’esito positivo dei tuoi sforzi, leggi queste poche righe. Potresti trovare la soluzione più adatta a te.

Lo sforzo richiesto dal fisico per qualsiasi attività sportiva provoca un maggiore consumo di ossigeno, per riportare l'ossigeno a livelli normali provvede la circolazione sanguigna che deve essere sollecitata ad un maggiore funzionamento.

Il massaggio e, meglio ancora, il massaggio alla pianta del piede è un efficace e naturale sistema per stimolare la circolazione.

Quindi in ogni caso per lo sportivo a livello generale, dopo l'attività sportiva, l'uso del Sakem è quanto mai indicato per togliere la stanchezza e tonificare tutto l'organismo.

Anche a livello preventivo per disturbi tipici dello sport l'uso del Sakem è ottimo.

Nel caso di malattie infettive quali micosi, verruche e funghi che vengono trasmesse per contagio, soprattutto nelle docce comuni, il Sakem è un ottimo mezzo di prevenzione perché isola i piedi, lascia correre l'acqua che è il veicolo d'infezione e lascia il piede asciutto impedendo agli agenti infettivi di riprodursi.

Per sport particolari come lo sci d'acqua ed il surf, l'uso del SAKEM, col suo massaggio benefico, riattiva il piede (nel suo insieme di ossa, legamenti, muscoli e tendini) evitando l'insorgere di tendiniti e talloniti grazie anche al fatto che il piede riceve l'urto dell'acqua più dolcemente, cioè ammortizzato.

 
CERTIFICAZIONE EN 347-01
Le calzature oggetto della presente nota informativa sono in grado di realizzare il necessario livello di protezione solo se verrà impiegata e sottoposta a manutenzione secondo quanto prescritto dalla presente. La Manifatture Castello declina ogni responsabilità in caso d’uso o manutenzione impropri.

ISTRUZIONI PER LA CONSERVAZIONE E LA MANUTENZIONE
Prima di indossare le calzature, verificare l’allacciatura e l’integrità della suola.
Le calzature devono essere pulite con spazzole e setole morbide e acqua. Non bisogna MAI impiegare sostante quali alcool, metiletilchetone, diluenti, benzine, petrolio, o qualsiasi altro tipo di agente chimico per la pulizia. Tali sostanze potrebbero danneggiare i materiali di composizione realizzando indebolimenti non visibili all’utilizzatore pregiudicando le caratteristiche protettive originali.

Conservare le calzature, asciutte e pulite, in luogo appropriato a temperatura ambiente.

Le calzature bagnate non devono MAI essere poste a contatto diretto con una fonte di calore (specialmente non esporle al sole) dopo l’utilizzo ma lasciate asciugare in luogo ventilato a temperatura ambiente.

ISTRUZIONI PER L’IMPIEGO
Si raccomanda di ispezionare accuratamente le calzature prima di ogni impiego, e di non impiegarle se qualche particolare dovesse mostrare segni di evidente usura o malfunzionamento fino al ripristino della completa funzionalità.

In particolare si segnala di verificare:

Il corretto funzionamento dei sistemi di chiusura

Lo spessore della suola e dei rilievi

DURATA DI SERVIZIO DELLE CALZATURE
Le calzature sono state progettate e costruite con componenti di alta qualità.
Ciò nonostante le caratteristiche protettive offerte seno soggette a degradazione nel tempo a lunga scadenza per effetto delle condizioni comuni presenti nell’ambiente di lavoro.

A causa dei numerosi fattori che possono influenzare la vita utile delle calzature, non è possibile indicare una data di scadenza.

In ogni caso, le calzature devono essere sempre messe fuori uso e sostituite in caso abbiano subito un evidente danneggiamento o degrado della suola.

INFORMAZIONI PER LE CALZATURE ANTISTATICHE
Le calzature antistatiche dovrebbero essere utilizzate quando è necessario ridurre al minimo l’accumulo di cariche elettrostatiche dissipandole in parte, riducendo così il rischio di incendio, per esempio di sostanze infiammabili e vapori nei casi in cui il rischio di scosse elettriche provenienti da un apparecchio elettrico o da altri elementi sotto tensione non è stato completamente eliminato. Occorre notare tuttavia, che le calzature antistatiche non possono garantire una protezione adeguata contro le scosse elettriche poiché inducono unicamente una resistenza tra il piede ed il suolo.

Se il rischio di scosse elettriche non è stato completamente eliminato, è essenziale ricorre a misure aggiuntive come, ad esempio, un impianto elettrico a norma.

Tali misure, nonché le prove supplementari qui di seguito elencate, dovrebbero far parte dei controlli periodici del programma di prevenzione degli infortuni sul luogo di lavoro.

L’esperienza ha dimostrato che, ai fini antistatici, il percorso di scarica attraverso un prodotto deve avere, in condizioni normali, una resistenza elettrica minore a 1.000 M Ω in qualsiasi momento di vita del prodotto.

È definito un valore di 100 K Ω come limite inferiore della resistenza del prodotto allo stato nuovo, al fine di assicurare una certa protezione contro scosse elettriche pericolose o contro gli incendi, nel caso in cui un apparecchio elettrico presenti difetti quando funziona con tensioni fino a 250V.

Tuttavia, in certe condizioni, gli utilizzatori dovrebbero essere informati che la protezione fornita dalle calzature potrebbe essere inefficace e che devono essere utilizzati altri metodi per proteggere il portatore in qualsiasi momento.
La resistenza elettrica di questo tipo di calzature può essere modificata in misura significativa, dalla flessione, dalla contaminazione o dall’umidità.
Questo tipo di calzature non svolgeranno la loro funzione se sono indossate ed utilizzate in ambienti umidi.

Conseguentemente, occorre accertarsi che il prodotto sia in grado di svolgere la propria funzione di dissipare le cariche elettrostatiche e di fornire una certa protezione durante tutta la sua durata di vita.
Si raccomanda all’utilizzatore di eseguire una prova di resistenza elettrica in loco e di utilizzarla ad intervalli frequenti e regolari.

Se le calzature sono utilizzate in condizioni tali per cui il materiale costituente le suole viene contaminato, i portatori devono sempre verificare le proprietà elettriche della calzatura prima di entrare in una zona a rischio.
Durante l’uso, non deve essere introdotto alcun elemento isolante tra il sottopiede ed il piede, occorre verificare le proprietà elettriche della combinazione calzatura/soletta.

DECALOGO VANTAGGI NELL'USO QUOTIDIANO DEL SAKEM

1. aiuta a prevenire e a far scomparire calli e duroni
2. aiuta a prevenire talloniti e tendiniti
3. aiuta a evitare infezioni da funghi verruche e micosi
4. aiuta a eliminare la sudorazione tenendo i piedi ben arieggiati
5. aiuta a eliminare il gonfiore alle caviglie
6. aiuta a prevenire la formazione di vene varicose
7. aiuta a riattivare la circolazione sanguigna
8. aiuta a isolarsi dall’elettricità statica con l'aiuto di piccoli magneti
9. aiuta a stimolare la funzione intestinale e digestiva
10. aiuta a attenuare un dolore o calmare uno stato di eccitazione nervosa e stati d’ansia
11. aiuta a tonificare e rilassare tutto il fisico
12. aiuta a il raggiungimento di un perfetto equilibrio psicologico

La linea Sakem è stata creata dalla ditta Manifatture Castello che opera con dedizione e serietà dal 1969, fondata dal Titolare Cavalieri Amilcare, e si occupa della produzione e commercializzazione di calzature comfort-salutistiche e terapeutiche automassaggianti, eseguite a mano, senza l'uso di additivi né di collanti.

Il titolare ha saputo coordinare le antiche tecniche di costruzione manuale con lo studio innovativo di un plantare terapeutico che, con il suo automassaggio, attiva in modo naturale la circolazione sanguigna con conseguente vantaggio per combattere la stanchezza, gli inestetismi della cellulite e, in generale, lo stress della vita moderna.

La produzione è indirizzata prevalentemente su modelli studiati per la casa e il lavoro con speciale attenzione nella scelta dei componenti, sempre di prima qualità e ad alto profilo salutistico-ecologico.

L'unico e semplice obiettivo della Manifatture Castello è sempre stato quello di una piccola, ma qualificata produzione di calzature, curate fin nei minimi particolari, con l'intima soddisfazione di creare qualcosa di benefico ed importante per la salute e il benessere della propria clientela.

Alla produzione si affianca, contestualmente, anche la realizzazione di sottopiedi e plantari brevettati Sakem, che inseriti nelle calzature predisposti sono in grado di soddisfare qualsiasi esigenza in merito a comodità e comfort.

Questo binomio -- calzatura fatta a mano + plantare Sakem -- sono il felice connubio per fare della Manifatture Castello un preciso punto di riferimento nel panorama delle Aziende che producono prodotti per la salute e il benessere della persona.

Una linea quindi di altissima qualità e si vede anche dai materiali pregiati che non fanno che abbellire ulteriormente i vari modelli.

TABELLA DEI COLORI E DEI MATERIALI

Test Università di degli studi di Milano valutazione dell'impiego delle calzature Sakem in pazienti con insufficienza venosa cronica (ivc) degli arti inferiori
Test Università di Bologna, considerazioni in merito all'uso delle calzature Sakem in pazienti con piede piatto statico e scoliosi posturale da plantalgia
Testimonianze
 
Ordina subito questi prodotti - Modulo protetto di ordinazione online calzature e plantari Sakem
 
 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net