POSTUMI UBRIACATURA
 
->Home Page Anagen.net ->Salute generale
Il vino rosso contiene delle sostanze simili a quelle della birra, che possono dare effetti spiacevoli alle persone sensibili.

Minore è il sapore di un alcolico, minore la quantità di congeneri contenuti e migliore la situazione dell’individuo il giorno dopo.

La vodka e il gin ne contengono pochi, mentre il bourbon, il rum e l’whisky di puro malto sono quelli che ne contengono di più.

L’alcool lascia il corpo abbastanza rapidamente, ma i congeneri ci mettono più tempo, la quantità di ore è uguale al numero di bicchieri bevuti la notte precedente.

Cosa succede all'interno del nostro corpo dopo aver bevuto una bevanda alcolica?

Oltre 2 bicchieri al giorno i vasi sanguigni si restringono, la pressione sale, il cuore alla lunga funziona sempre peggio. Dopo aver bevuto, scivola nello stomaco in pochi secondi.

Nel giro di pochi minuti il 20% dell'alcool filtra nei capillari della parete gastrica ed entra in circolo nel sangue : più lo stomaco è pieno più l'assorbimento è graduale quindi meno dannoso.

Dopo 5 minuti inonda il cervello e interferisce con il funzionamento dei neuroni, abbassando la percezione del pericolo.

Dopo 10 minuti il fegato inizia ad eliminare l'alcool. Il fegato scompone il 90% dell'alcool, iniziando appena 10 minuti dopo il primo sorso.

Dopo 11 minuti un pò di alcool passa dal sangue agli alveoli. Questi lo scaldano e lo trasformano in vapore, buttandolo via con la respirazione : ecco l'utilità dell'etilometro.

L'alcool che non è stato assimilato dallo stomaco dopo 20 minuti arriva all'intestino bloccando l'assorbimento dell'acqua (ecco perché disidrata) e passa nuovamente nel sangue.

Solo il 5% dell'alcool in giro per il corpo viene eliminato dai reni attraverso le urine.

30 minuti dopo la bevuta tutto l'alcool è in circolo, intorpidisce i neuroni e ostacola molte funzioni del cervello, con possibili disturbi erettili,  riduzione del testosterone e dell'afflusso di sangue al pene.

Esiste un solo modo di curare i postumi di un’ubriacatura: il tempo.

I sintomi sono emicrania, nausea, vertigini, irritabilità e depressione. Molti di questi effetti sono causati dalla disidratazione e possono essere evitati bevendo acqua mentre si beve alcool e prima di andare a letto.

Un altro aiuto può essere dato dal fatto di aumentare lo zucchero nel sangue mangiando una piccola merenda o un frutto prima di andare a letto.

Un altro trucco per evitare fastidi è quello di non bere mai a stomaco vuoto (il consumo di alimenti proteici come formaggio, latte intero, carne e burro di arachidi diminuisce il fastidio) e di prendere un integratore di vitamine del complesso B prima di iniziare a bere.

Troppo alcool abbassa i livelli essenziali di vitamina B1, essenziale per le normali funzioni neurologiche.

Bisogna evitare di mischiare diversi tipi di alcolici, e di aggiungere bibite gassate (entrano più rapidamente in circolo).

L’acqua e i succhi sono la cosa più indicata; la birra e il vino vengono assorbiti più lentamente degli alcolici distillati.

Le persone che non bevono spesso, hanno un fegato che lavora lentamente e si ubriacano più velocemente.

Bisogna considerare anche che minori sono le dimensioni di una persona, maggiori saranno gli effetti dell’alcool e dei postumi il giorno dopo.

Le donne metabolizzano l’alcool in modo più completo degli uomini.

Il caffè e la doccia fredda non aiutano a liberarsi dei congeneri più velocemente di quanto faccia il tempo.

Inoltre meglio non bere caffé prima di andare a letto, infatti essendo un diuretico, farà perdere altri liquidi.

Meglio tè zuccherato, acqua o succhi di frutta.

Il consumo di carboidrati riequilibra la nutrizione e diminuisce i sintomi.

Sono indicati anche i frullati (calmano lo stomaco) di banane (reintegrano il potassio) con miele (aumenta i livelli di zucchero nel cervello).

Se si è accompagnati dal mal di testa, meglio evitare il paracetamolo che potrebbe affaticare ulteriormente il fegato, si potrebbe invece pensare all'acido acetilsalicilico (l'aspirina), sempre se non è controindicata per il proprio uso.

Ecco alcuni alimenti che sembra abbiamo effetto per migliorare il recupero dopo una sbronza :

OLIO D'OLIVA

Ripulirebbe il fegato e cistifellea da tossine e calcoli. Indicato quello extravergine di oliva.

TUORLO D'UOVO CRUDO

E' ricco di cisteina che contrasta l'acetaldeide, sostanza tossica generata dal metabolismo dell'alcool. Addirittura nell'antica Cina usavamo il cervello di cavallo per aiutare a smaltire l'alcool!

KETCHUP

E' ricco di licopene in maniera ancora più concentrata del pomodoro. Aiuta ad eliminare i veleni e a stimolare il sistema immunitario.

MIELE

Contiene il fruttosio (ne è l'alimento più ricco), il quale aiuterebbe a smaltire l'alcool il 25% più in fretta. Aiuta a recuperare i liquidi (contenendo anche un pò di potassio) che a causa dell'alcool si perdono in maniera maggiore del normale.

2 cucchiai di miele potrebbero fare miracoli.

BANANA

Utile da mangiare al mattino del giorno dopo la sbornia. E' un eccellente antiacido naturale, contiene magnesio che aiuta a rilassare i vasi sanguigni, i quali si dilatano e pulsano in maniera anormale dopo la sbronza. Contiene anche potassio. Uno studio pubblicato sul Quarterly Journal of Studies on Alcohol ha dimostrato che alte dosi di vitamina B6 riducono i sintomi del post-sbornia. Una banana ne contiene metà della quantità giornaliera raccomandata.

FICHI D'INDIA

Un gruppo di ricercatori della Tulane University di New Orleans (Usa) ha scoperto che l'estratto di fichi d'India può ridurre i sintomi post-sbornia. Il fico d'India stimola la produzione di alcune particolari proteine che limitano le infiammazioni causate dall'alcool. Ad esempio si potrebbe assumere 4 ore prima di bere.

SUCCO D'ARANCIA

Aiuta il fegato a scomporre l'alcool e raddoppia la velocità con cui viene eliminato dal sangue.

BICARBONATO DI SODIO

E' l'acidità dello stomaco che provoca la nausea post-sbornia. Un cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio in un bicchiere d'acqua aiuta a neutralizzarla, riducendo il problema.

LATTE

E' ricco di calcio che calma l'irritabilità associata ai postumi della sbornia. E' anche una buona fonte di cisteina, un aminoacido che scompone l'acetaldeide, la molecola prodotta quando il corpo umano elabora l'alcol (provoca malessere).

Alcune ricette anti ubriacatura :

SMOOTHIE ALLA PASTA DI MANDORLE E BANANA

Ingredienti : 1 banana matura, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di pasta di mandorle, mezzo bicchiere di latte scremato, ghiaccio. Preparazione : sbucciare la banana e tagliarla a fette; frullarla insieme a tutti gli altri ingredienti per un minuto

OSTRICA DELLA PRATERIA

Ingredienti: 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio di ketchup. 1 tuorlo d'uovo crudo, 1 cucchiaio di salsa Worcestershire, 2 spruzzate di aceto di vino bianco, 2 pizzichi di tabasco, sale e pepe. Preparazione : far scivolare il tuorlo intero in un bicchiere e aggiungere delicatamente gli altri ingredienti, ponendo attenzione a non mescolarli. Volendo ottenere i migliori benefici, bisognerebbe ingoiare il tuorlo d'uovo intero.

THE BULLSHOT

Ingredienti : 50 ml di vodka, 100 ml di brodo di manzo congelato, 1 cucchiaio di succo di limone, 2 pizzichi di tabasco, 2 spruzzate di salsa Worcestershire, 2 spruzzate di angostura, pepe di cayenna, limone e ghiaccio tritato. Preparazione : raffreddare il brodo, miscelarlo per 8 secondi in uno shaker con gli altri ingredienti. Versare in un bicchiere e sorseggiare con calma. Il brodo aiuta a calmare lo stomaco, la taurina contenuta aiuta ad eliminare le tossine e radicali liberi; la capsaicina aiuta a liberare dal mal di testa mentre l'angostura aiuta ad alleviare i problemi gastrici.

HONEY BUN

Ingredienti : mezza banana matura, un cucchiaino di miele, due cucchiaini di yogurt. Preparazione : aggiungere l'acqua desiderata, frullare il tutto e versare 3-4 cubetti di ghiaccio. Riequilibra gli zuccheri nel sangue ed è benefico per lo stomaco. La banana reintegra le perdite di potassio, il miele accelera l'eliminazione dell'alcool.

L'alcool etilico o  etanolo, è presente nelle bevande alcoliche. Nel sangue deve essere assente.  In rapporto alla quantità gli effetti si possono così sintetizzare:

- stato euforico 100-200mg/100ml ovvero 0,1-0,2%
- stato soporoso 200-300mg/100ml ovvero 0,2-0,3%
- stato comatoso 300-500mg/100ml ovvero 0,3-0,5%
- morte potenziale > 500mg/100ml ovvero > 0,5%

SOSTANZE NUTRITIVE CHE POSSONO ESSERE EFFICACI NELLA CURA DEI POSTUMI DELL’UBRIACATURA:

Sostanza Quantità
Complesso B Prima e dopo il consumo di alcool
Potassio  
Carboidrati  
Proteine Prima di bere alcool
Secondo uno studio dell'Università del Missouri (Usa) le varianti genetiche che provocano la sonnolenza dopo qualche bicchiere, sono le stesse che proteggono dall'abuso di alcolici.
 
Ciò significa che se l'alcool non vi stimola ma vi getta nel torpore, molto probabilmente non ne diverrete mai dipendenti!

Attenzione estrema quando ci si mette alla guida di veicoli dopo aver bevuto anche una quantità minima di alcolici.

L'alcol procura una subdola euforia ed altera le capacità di percezione e di reazione mostrando una realtà che non esiste.

Ottimo il prodotto Hangoff di Naturomeds.
 
 
Informazioni su Anagen.net  | Pubblicità su Anagen.net  |  Privacy PolicyLegal Disclaimer | Consigli per una corretta visualizzazione
Comunica questo sito ad un tuo amico

Copyright Anagen.net