BOEHMERIA NIPONONIVEA
  • ->Home Page Anagen.net ->Indice fitoterapia ->Shop on-line tutti i prodotti

  • Generalità
    La Boehmeria nipononivea (o niponivea Koidz) è chiamata anche 'Kara-Musi', Karamushi o 'Kogane Mushi' ed appartiene alla famiglia delle Urticaceae (di cui fa parte anche l'ortica). È una pianta perenne originaria del Giappone che cresce sui suoli boscosi fino ad un'altezza di 1,5 m con foglie sono simili a quelle dell'ortica, da qui il nome inglese di false nettle cioè falsa ortica però non possiede come quest'ultima peli urticanti.

    E' nota già dal 2000 per i suoi blandi effetti sulla 5 alfa reduttasi.

    Le foglie sono verdi nella parte superiore e bianche nella parte inferiore, i fusti fibrosi sono usati per produrre carta o abiti e i fiori sono dioici.

    Non sono noti usi particolari per questa pianta e nella medicina popolare viene considerata un diuretico ed emmenagogo. Le foglie e le radici sono considerate commestibili se cotte.

    La Boehmeria nipononivea è una sottospecie della Boehmeria nivea. Tra le specie di Boehmeria esitono la B. cylindrica, B. japonica, B. macrophylla, B. malabaric, B. platyphylla, B. spicata, B. tricuspiss, B. Boehemeria e la B. nivea che è conosciuta come ramie o ramia ed è utilizzata per la produzione di fibre tessili.

    Costituenti chimici principali
    Nello studio effettuato sulla B. nipononivea per stabilire le capacità sulla ricrescita del pelo dei topi sono stati identificati e quantificati, nell'estratto in acetone della pianta, degli acidi grassi polinsaturi quali l'alfa-linolenico, linoleico, palmitico, elaidico, oleico e stearico che hanno azione inibitoria nei confronti dell'enzima 5alfa-reduttasi. Il contenuto di questi acidi grassi nella B. nipononivea è stato confrontato con altre specie di piante, ed appare essere uno dei più elevati con un valore attorno al 15% in peso nell'estratto in acetone.

    Applicazioni terapeutiche
    Studi di competizione enzimatica in vitro sulla 5alfa-reduttasi confermano come certi acidi polinsaturi (alfa,gamma-linolenico) siano in grado di inibire l'attività di questo enzima. L'estratto di B. nipononivea ha una potente attività inibitoria della 5alfa-reduttasi e la promozione della ricrescita del pelo sui topi. L'attività sulla 5alfa-reduttasi è da imputarsi alla presenza di 6 acidi grassi (alfa-linolenico, linoleico, palmitico e in minor quantità elaidico, oleico e stearico) mentre l'attività dell'estratto di B. nipononivea sulla ricrescita del pelo è stata attribuita anche alla presenza di altri fitocostituenti non identificati.

    Confermando studi precedenti, è stato verificato che nelle frazioni di estratto di B. nipononivea l'acido alfa-linolenico, linoleico e oleico sono tra i più attivi nell'inibire la 5alfa-reduttasi. Importante è notare che il modello animale usato per l'esperimento non ha una calvizie androgeno-dipendente ed è stata solo misurata la facilitazione alla ricrescita di pelo predecentemente rasato. La ragione dell'induzione della crescita del pelo nei topi, non è del tutto chiara, ma è stata attribuita in particolar modo all'acido alfa-linolenico, elaidico e stearico, e certamente l'alto contenuto in acidi grassi inibitori della 5alfa-reduttasi nella B. nipononivea, rendono questa pianta il candidato ideale per preparazioni stimolanti la crescita del capello.

    Come per altre erbe e piante esistono vari prodotti più efficaci e selettivi (ad es. Propecia) o prodotti combinati come Revivogen il quale contiene un mix di sostanze oltre a quelle presenti in questa pianta.

    Effetti sulla 5 alfa reduttasi

    Vai a fitoterapia

    Copyright Anagen.net