CANNELLA
 
->Home Page Anagen.net ->Indice fitoterapia

Viene estratta dalla corteccia liberata dal sughero di un albero originario dell'India. Esiste quella di Ceylon e quella della Cina.

Contiene tannini, olio essenziale, eugenolo (oltre 50 composti aromatici e terpenici), canfora.

Ha attività antibatteriche, antifungine, antispasmodica. A dosi elevate è antiulcerosa.

Ha attività complessa sul sistema nervoso centrale e nel cane è stato provato stimolare il sistema respiratorio ed è un vasodilatatore periferico e ipotensore.

E' utilizzata tradizionalmente come anticostituente e antisettica.

Uno studio del Dipartimento dell'Agricoltura americano afferma che aumenta di 20 volte la capacità dell'insulina di scomporre gli zuccheri : basta aggiungerne alla dieta un cucchiaino al giorno.

E' efficace contro i livelli troppo elevati di zuccheri nel sangue.

Il principio attivo sono i polifenoli, in particolare Mhcp ovvero il metilidrossicalcone-polimero, un polifenolo ossidante che mima l'attività dell'insulina, riduce la glicemia ed evita che il glucosio nel sangue di trasformi in depositi di grasso.

Inoltre stimola le difese immunitarie e attenua i sintomi del raffreddore.

La dose ideale sembra essere un cucchiaino al giorno ma se si assumono anti infiammatori non steroidei (fans) meglio evitarla in quanto li rende più aggressivi per lo stomaco.

Un cucchiaino di cannella a pranzo può aiutare ad arrivare a cena meno affamati : ha il doppio effetto di rallentare lo svuotamento dello stomaco e di contrastare i picchi di zucchero nel sangue (glicemia) che causano gli attacchi di fame tra un pasto e l'altro.

Copyright Anagen.net